Bando ISI 2015

È partita ormai da giorni la fase di inserimento delle domande online per il Bando ISI 2015 di INAIL, fase in cui è necessario per le imprese raggiungere il punteggio-soglia minimo previsto e salvare la richiesta di contributo. Fra i diversi parametri che vengono considerati per il calcolo del punteggio, vi è la tipologia di intervento ed il rischio aziendale che l’impresa ritiene di poter ridurre o eliminare. In questo articolo andremo ad analizzare sinteticamente i rischi aziendali che è possibile selezionare nel caso di progetti di investimento (tipologia di progetti 1).

I rischi aziendali che possono essere selezionati sono:
– agenti chimici cancerogeni o mutageni;
– rumore;
– caduta dall’alto nei lavori in quota;
– agenti chimici pericolosi;
– vibrazioni meccaniche;
– movimentazione manuale dei carichi;
– infortunio da ferita o taglio;
– infortunio da elettrocuzione;
– altro.

Il punteggio attribuito al progetto nel suo complesso dipende dal rischio selezionato, i punteggi variano da un massimo di 80 punti ad un minimo di 50 punti. Nel selezionare il rischio bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti importanti, fra cui:
– la descrizione dettagliata del rischio selezionato nel documento di valutazione dei rischi aziendali (DVR);
– la coerenza del rischio con la voce di tariffa INAIL selezionata (il rischio deve essere coerente con la lavorazione/mansione dei lavoratori prescelti);
– la coerenza del rischio in base all’attività svolta dall’azienda.

Leggi anche l’articolo Bando ISI 2015: fasi procedura, presentazione domande e documentazione.

Nel caso in cui le imprese non siano obbligate alla predisposizione del DVR, il rischio selezionato deve essere descritto nella valutazione redatta secondo le procedure standardizzate oppure in una relazione sottoscritta dal legale rappresentante/titolare dell’impresa. La valutazione dei rischi aziendali deve inoltre riportare la data certa o attestata secondo quanto previsto dall’art. 28 c. 2 del d. lgs 81/08 e s.m.i.
Bando ISI 2015

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento