Nuove norme tecniche 2016: libertà progettuale vs prescrizioni

L’Istat segnala un sensibile miglioramento dell’indice di fiducia registrato presso le nel mese di febbraio. Le imprese edili registrano nel mese di febbraio un forte balzo positivo sulla scala della fiducia: il 5% in più rispetto a gennaio. Lo dice l’Istat nel comunicato sulla fiducia di consumatori e imprese diffuso ieri. Il clima di fiducia delle imprese edili è in netta controtendenza sia rispetto alle imprese manifatturiere sia rispetto alle famiglie italiane, che vedono invece indici in ribasso. Più fiducia anche sulle attese di occupazione. Ma vediamo i dettagli.

Il giudizio è sia sui giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione sia le  (a -35 da -39 e a -7 da -10, rispettivamente).

L’indice sale in tutti i settori legati alle imprese edili:
– a 107,1 da 103,4 nella costruzione di edifici,
– a 120,7 da 104,3 nell’ingegneria civile,
– a 124,6 da 122,9 nei lavori di costruzione specializzati.

I giudizi sugli ordini migliorano nell’ingegneria civile e nei lavori di costruzione specializzati (a -17 da -27 e a -33 da -38, rispettivamente). Peggiorano nella costruzione di edifici (a -47 da -45).

E le attese sull’occupazione? Migliorano nella costruzione di edifici e nell’ingegneria civile (a -9 da -16 e a 0 da -15, rispettivamente). Peggiorano nei lavori di costruzione specializzati (a -8 da -6).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento