Lazio, semaforo verde la regolamento sulla sostenibilità degli edifici

Atteso dai professionisti tecnici e dai cittadini, è stata finalmente data via libera, da parte della Giunta della Regione Lazio, al regolamento sulla sostenibilità energetica e ambientale degli edifici, come previsto dalla legge regionale 6/2008 sulla bioedilizia, che diventa così operativa a tutti gli effetti. Il provvedimento va infatti a riempire un vuoto regolamentare che aveva reso inapplicabile la legge regionale sulla bioedilizia.

 Il nuovo regolamento sulla sostenibilità energetica e ambientale degli edifici disciplina anche il tema della certificazione energetica degli edifici. Sulla base del nuovo regolamento, infatti, saranno previsti due elenchi separati per l’accreditamento dei tecnici abilitati al rilascio delle certificazioni energetico-ambientali e di quelle energetiche. Gli elenchi saranno elaborati in funzione della professionalità e del titolo di studio posseduto.

 Ed è proprio il certificato di sostenibilità ambientale dell’edificio una delle novità del nuovo regolamento. Questa certificazione va ad affiancarsi all’attestato di certificazione energetica, già vigente per legge nazionale.

 Sarà facoltativo per gli edifici privati e obbligatorio per interventi su immobili di proprietà della Regione. La durata del certificato sarà di dieci anni rinnovabili e dovrà essere aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione, edilizio e impiantistico, che modifichi la prestazione energetica o ambientale dell’edificio.

Con l’adozione del regolamento, inoltre, i Comuni potranno prevedere la riduzione degli oneri concessori dovuti per il rilascio del permesso di costruire, nonché ottenere incrementi della volumetria utile.

Sul fronte degli incentivi economici, la Regione Lazio potrà destinare a privati e soggetti pubblici rispettivamente del 50 e del 20 per cento del costo complessivo dell’intervento. Il provvedimento consente di veicolare il 60 per cento dei fondi destinati agli interventi di edilizia residenziale, che devono essere attuati facendo obbligatoriamente riferimento al Protocollo Itaca, strumento essenziale per valutare la sostenibilità degli edifici.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento