Nella Legge di Stabilità c’è un miliardo da investire nella scuola e nelle periferie: 500 milioni per l’edilizia scolastica e 500 per la riqualificazione e il risanamento delle periferie. Questa la novità più interessante per l’edilizia pubblica. Per quanto riguarda le infrastrutture dopo 8 anni crescono gli stanziamenti, i fondi Anas e Ferrovie dello Stato si stabilizzano. Inoltre, il Patto di Stabilità viene superato per la prima volta da 5 anni a questa parte e si utilizza la clausola di flessibilità europea sugli investimenti per velocizzare la spesa in conto capitale: la spesa complessiva disponibile è di più di 11 miliardi per il prossimo anno.

 

Le novità per i Professionisti Tecnici nella Legge di Stabilità

Per il POS professionisti c’è un altro cambio di direzione in quello che si configura ormai come un campo di battaglia. La nuova versione del disegno di Legge di Stabilità per il 2016 ha cancellato le multe inizialmente previste, che partivano da mille euro e salivano fino alla sospensione dell’attività professionale, rimandando la questione ad un momento (e a uno strumento legislativo) successivo.

Da 33 a 91 milioni. I fondi per finanziare attività di progettazione e realizzazione di piste ciclabili e ciclovie sull’intero territorio nazionale, compresi gli interventi di messa in sicurezza della mobilità su due ruote in ambito urbano, triplicano grazie all’approvazione di un emendamento a cui la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha dato “disco verde” questa settimana.

 

Legge di Stabilità 2016, le novità per l’edilizia: scarica il testo

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità della Legge di Stabilità, iscriviti alla newsletter di Ediltecnico.

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento