Torre Zucchetti sarà il nuovo quartier generale dell’azienda che si occupa di software per la gestione delle risorse umane. I lavori di ristrutturazione della sede esistente sono cominciati nel marzo scorso.

MV Architects ha ricevuto l’incarico da Zucchetti e ha elaborato uno studio sulla nuova torre, alta circa 60 metri. Il progetto prevede la costruzione di un grande involucro trasparente a forma minerale. Esso è lambito da una trama metallica esterna disegnata secondo le esigenze protettive dettate dalle diverse esposizioni solari. L’architettura del complesso genera un sistema riconoscibile grazie a un volume fluido e traslucido, rivestito dalla trama avvolgente.Un involucro naturale caratterizzato dalle sue linee vibranti: “onde cerebrali” pensate per rappresentare l’essenza del lavoro intellettuale.

torre-zucchetti

 

Il committente ha voluto che il progetto architettonico fosse teso al raggiungimento della certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), un sistema di rating che promuove la sostenibilità ambientale.
La sostenibilità dell’idea progettuale è guidata da strategie combinate di risparmio energetico e di attenzione al benessere dei fruitori. In particolare vengono adottate soluzioni passive di elevato isolamento termico, ventilazione naturale attivata tramite camino solare, impiego di energie rinnovabili, protezione solare, diffusione del verde all’interno e all’esterno dell’edificio.

La carpenteria metallica. Lʼazienda MAP Carpenteria, di Cornaredo, realizzerà le opere strutturali e i rivestimenti in carpenteria metallica per conto di Ediltecno Restauri, general contractor dellʼintervento di ristrutturazione della torre uffici. L’intervento richiesto a MAP si articola su una serie di punti. A partire dalla palazzina esistente MAP si occuperà infatti della realizzazione dei rinforzi strutturali alle solette dei piani dal 2 al 14, necessari per la realizzazione dei punti di ancoraggio della struttura di facciata frangisole.

In sommità della palazzina sarà realizzata una struttura denominata “Pinna” per l’alloggio dei pannelli fotovoltaici. Dal piano 15 a scendere fino al 3, con l’ausilio di piattaforma, si eseguirà la posa della struttura del frangisole e successivamente il frangisole vero e proprio. All’interno della struttura, tra facciata e struttura stessa, verranno realizzate passerelle dotate di linea vita, funzionali per consentire le future attività di manutenzione.
Alle opere strutturali si aggiungono opere per il rivestimento di facciata negli angoli sud-est e sud-ovest e al piano terra, e varie altre di rilievo architettonico, come scale e parapetti, realizzate dalla stessa MAP Carpenteria.

www.mapcarpenteria.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento