Al via le domande per il fondo rotativo per Kyoto

A partire dalle ore 12:00 di oggi, sul sito web della Cassa Depositi e Prestiti, si potranno inoltrare le domande di finanziamenti agevolati, messi a disposizione dal Fondo rotativo per Kyoto, per la promozione dell’efficienza energetica, della ricerca innovativa in campo ambientale e delle fonti rinnovabili di piccola taglia.

 

Sono oltre 3.600 gli accreditamenti pervenuti alla Cassa Depositi e Prestiti da parte di chi, cittadini, condomini, imprese, persone giuridiche e soggetti pubblici, intende avvalersi delle risorse messe a disposizione dal Fondo rotativo per Kyoto.

 

Ricordiamo, come già scritto da Roberta Lazzari su Ediltecnico.it (Fondo rotativo per Kyoto: facciamo il punto) che sono complessivamente 600 i milioni di euro messi a disposizione dal Fondo per Kyoto.

 

La circolare del Ministero dell’ambiente pubblicata in Gazzetta Ufficiale ai primi di marzo ricorda che con il primo ciclo di programmazione vengono assegnati 200 milioni (erogati con un tasso agevolato dello 0,50%), che saranno ripartiti tra le diverse regioni.

 

Il secondo e terzo ciclo di programmazione prevedono altri 400 milioni di euro di cui 375 milioni di euro ripartiti con il decreto interministeriale del 18 ottobre 2010 e i restanti 25 milioni di euro, rientrati nella disponibilità del Fondo Kyoto

 

Per accedere ai finanziamenti previsti dal Fondo Rotativo per Kyoto, le domande potranno essere presentate fino al 14 luglio 2012 attraverso l’applicativo disponibile sul sito di CDP.

 

Per informazioni e chiarimenti è attivo un numero verde, 800 098 754, e un indirizzo di posta elettronica cdpkyoto@cassaddpp.it.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento