Il testo della Legge di Stabilità: Renzi presenta le misure

Per i nostri lettori ecco il testo della Legge di Stabilità nella versione approvata giovedì sera dal Consiglio dei Ministri ed aggiornata alla versione del 21 ottobre (scarica il testo della Legge di Stabilità 2016 – versione non ancora in vigore). Il testo e il suo collegato passeranno ora all’esame delle Camere dei Deputati e del Senato per la definitiva approvazione, attesa, verosimilmente, entro Natale.

Numerose e importanti le novità per il settore dell’edilizia e delle professioni tecniche all’interno di quello che è considerato, a buon diritto, il provvedimento più importante dell’anno per la vita del Paese.

Tra i vari punti da evidenziare, si segnala l’estensione ancora per tutto il 2016 delle agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e sugli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Per ulteriori dettagli, ne abbiamo parlato in questo articolo.

Altra conferma è quella del Bonus Mobili con un’estensione significativa nella platea dei beneficiari. Dal 1° gennaio 2016, infatti, la Legge di Stabilità 2016 consente (almeno nella versione attuale del testo) alle giovani coppie under 35 di usufruire del bonus sull’acquisto degli arredi anche senza il rispetto del vincolo della ristrutturazione edilizia. Per ulteriori dettagli ne abbiamo parlato in questo articolo.

Tra le altre misure si conferma l’abolizione della TASI e dell’IMU sulla prima casa (leggi l’articolo) e si aggiungono norme per l’abolizione dell’IMU sugli strumenti aziendali c.d. imbullonati e gli sgravi contributivi per le nuove assunzioni con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti (leggi l’articolo).

Novità positiva anche sul fronte fiscale per quanto riguarda le Partite IVA e le start up. Si alza la soglia entro cui si rientra nel regime fiscale forfettario con aliquota al 15% che da 15.000 euro passa a 30.000 per i liberi professionisti, mentre per tutte le altre categorie l’aumento è di 10.000 euro. Per quanto riguarda le start up, invece, si abbassa l’aliquota fiscale dal 10% al 5%, mentre si allunga il periodo di godimento di tale trattamento favorevole: dagli attuali 3 anni ai futuri 5.

Scarica qui il testo integrale della Legge di Stabilità 2016 (versione approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 ottobre 2015 e non ancora in vigore).

Scarica qui il testo integrale della Legge di Stabilità 2016 aggiornato al 21 ottobre 2015 alle ore 11 (versione approvata e non ancora in vigore).

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento