Bonus mobili 2016 alle giovani coppie: sarà il boom di acquisti online?

Abbiamo seguito sempre da vicino la questione del bonus fiscale sugli arredi che, oggi, si arricchisce di una nuova possibilità interessante rivolta alle giovani coppie. Mentre la Legge di Stabilità 2016 sta lentamente prendendo forma (il testo è stato licenziato giovedì sera dal Consiglio dei Ministri), infatti, tra le novità per il prossimo anno ha preso forma l’ipotesi di consentire l’accesso dell’agevolazione alle coppie under 35 senza vincolare l’ottenimento del bonus alla realizzazione di interventi di ristrutturazione edilizia.

La proposta, caldeggiata dai vertici di FederlegnoArredo, si muove sulla strada di consolidare i vantaggi che il bonus mobili ha portato al comparto dal 2013 (anno in cui fu istituita l’agevolazione).

“Il Bonus Mobili, si è dimostrato uno strumento straordinario sia dal punto di vista sociale, incontrando il favore di moltissime famiglie utilizzatrici, che dal punto di vista economico, consentendo di salvare 10.000 posti di lavoro e dando respiro ad un settore fondamentale per il sistema economico del Paese”, ha spiegato recentemente il numero uno di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero.

Ma oggi come si acquistano gli arredi in Italia? Il trend degli acquisti online sta crescendo in modo costante, sostenuto proprio dagli utenti più giovani, nativi digitali e dunque più avvezzi a cogliere le opportunità offerte dal web: risparmio di tempo, maggiore scelta e possibilità di confrontare più prezzi in poco tempo, solo per citare tre dei maggiori vantaggi.

Lo confermano anche da Livingo, portale nato in Germania quattro anni fa, dove si è affermato come uno dei leader nel settore dell’arredamento per la casa ed il giardino.

“Nell’ultimo anno l’azienda ha avviato un processo di espansione ed internazionalizzazione ed ora è attiva anche sul mercato italiano, spagnolo e francese”, ci spiega Edoardo Gini, country manager di Livingo. “La forza di questo genere di siti”, prosegue Gini, “è fare da collettore ai prodotti svariati e-shop in modo che il visitatore possa trovare, riuniti in un’unica pagina, prodotti di più aziende produttrici o distributori on line. Livingo funge da intermediario tra i clienti che vogliono comprare un mobile o un complemento d’arredo e le imprese che vendono questi prodotti”.

Tra i negozi partner di Livingo, per esempio, ci sono Home24, Beliani, Amazon, Vidaxl, Artissimaluce con un numero di prodotti del comparto mobili e complemento d’arredo di oltre due milioni di referenze.

Sarà dunque il Bonus Mobili 2016, grazie anche a questi strumenti online di comparazione e acquisto, a sancire il boom degli acquisti online in Italia? Lo sapremo presto.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento