Grattacielo di Rimini

Anche il Grattacielo di Rimini si trasforma, adeguandosi ai tempi e diventando a tutti gli effetti una struttura “green”. A esattamente 55 anni dalla sua inaugurazione (correva, eccome se correva, l’anno di grazia 1960) ecco la svolta: dalla fine di ottobre infatti entreranno in funzione le nuove caldaie a metano, mettendo fine alla “vita” del vecchio impianto alimentato da Btz, un bitume economico ma al contempo molto inquinante, di fatto un combustibile oggi non più a norma.

A curare il progetto di riqualificazione della struttura è lo Studio Modulo: “Si è trattato di un lavoro enorme – spiega l’avvocato Andrea Bracaglia, amministratore di condominio del grattacielo -, l’intervento non solo ha previsto la sostituzione delle vecchie caldaie con nuove alimentate a metano, ma anche la sostituzione delle linee che portano acqua negli appartamenti. Il nuovo impianto, posizionato nell’interrato, ha permesso di liberare diversi spazi che potranno essere utilizzati dai condòmini in futuro”.

“Tutto questo è stato implementato in brevissimo tempo, dal momento che i lavori sono iniziati il 20 luglio scorso” prosegue Bracaglia, illustrando i lavori effettuati da una associazione temporanea di imprese formata da Sgr e Irci.

Leggi anche l’articolo Permesso di costruire nel condominio: installazioni sul lastrico solare.

Ricordiamo che il grattacielo di Rimini (altezza di circa 101,50 m, con 28 piani fuori terra) è una costruzione unica nel suo genere nella città romagnola: i primi scavi per la realizzazione delle sue fondamenta ebbero inizio nell’ottobre 1957, con i lavori di costruzione che terminarono solo 3 anni dopo.

Esattamente 55 anni dopo, a partire dal prossimo mese di novembre, con i nuovi impianti in pieno funzionamento le emissioni di anidride carbonica saranno minimizzate: l’emissione di anidride solforosa, uno degli inquinanti atmosferici più pericolosi, passerà dalle attuali 3 tonnellate a 10 chilogrammi. Una svolta “green” in piena regola, che verrà illustrata anche ad Ecomondo (l’annuale esposizione delle tecnologie verdi), dal 3 al 6 novembre prossimi proprio alla Fiera di Rimini.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento