Maggioli Editore


Ponti termici: come cambia la valutazione con i nuovi decreti

Ponti termici

Lo scorso 1° ottobre 2015 ha preso il via un periodo di importanti cambiamenti in materia di certificazione energetica con l’entrata in vigore dei decreti attuativi che disciplinano i Requisiti Minimi (decreto ministeriale 26 giugno 2015 in materia di “Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici”) degli interventi che hanno per oggetto gli edifici di nuova costruzione e quelli esistenti.

Questo decreto (che insieme agli altri due compone il trittico di decreti che introducono novità in materia di certificazione energetica) traccia gli schemi e le modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto, in funzione delle diverse tipologie di lavori (nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti, interventi di riqualificazione energetica).

Leggi anche l’articolo Nuovi decreti efficienza energetica: validi per tutti gli interventi.

Tra le più rilevanti novità introdotte, ne emerge una in particolare: al progettista viene infatti ora chiesto di condurre una più attenta analisi del comportamento termoigrometrico dell’involucro edilizio, verificando l’assenza del rischio di formazione di muffe e condensa interstiziale su tutte le strutture opache che delimitano il volume climatizzato, con particolare attenzione ai ponti termici.

Per approfondire questo particolare aspetto Maggioli Editore suggerisce l’utilizzo di uno strumento davvero utile: il volume La valutazione dei ponti termici, scritto dall’Arch. Luca Raimondo (architetto libero professionista, esperto di progettazione, valutazione e certificazione di edifici ecocompatibili e ad elevata efficienza energetica), una guida pratica-operativa per la certificazione energetica e il progetto.

Il volume ha come obiettivo la condivisione dell’attività professionale svolta in questi anni nell’ambito della progettazione e la diagnostica delle problematiche dell’involucro edilizio, con particolare attenzione ai metodi di valutazione dei ponti termici e l’analisi termoigrometrica di nodi e dettagli costruttivi, che può essere condotta mediante strumenti professionali gratuiti.

In particolare il capitolo 3 affronta il tema della verifica termoigrometrica e il capitolo 6 riporta una guida operativa per l’utilizzo del software Therm con una ricca casistica di esempi svolti passo a passo.

Per ulteriori info in merito al libro e per consultarne il sommario clicca qui.

8891608581 Ponti termici: come cambia la valutazione con i nuovi decreti

La valutazione dei ponti termici


Luca Raimondo , 2015, Maggioli Editore

La progettazione dell’involucro edilizio, inteso come il confine tra gli ambienti riscaldati e l’ambiente esterno, il terreno o altri ambienti non riscaldati, richiede un’attenta valutazione del comportamento termoigrometrico di ciascuna struttura e dei relativi ponti...


28,00 € 25,20 € Acquista

su www.maggiolieditore.it



Articolo pubblicato il 9/10/2015 in EFFICIENZA ENERGETICA
Tags , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Box doccia al posto della vasca da bagno: posso detrarre?

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito