Comuni virtuosi 2015

Viaggio nel “paese delle meraviglie” dei Comuni italiani virtuosi: esiste un microcosmo in cui gli enti locali funzionano meraviglia, trovando lo spazio per iniziative che tutelano ambiente, cittadini, correndo a perdifiato verso l’innovazione. I “Comuni Virtuosi” vengono premiati nella giornata di oggi (nella splendida cornice della “Notte Verde” di Forlì) al termine di una selezione dell’Associazione dei Comuni Virtuosi con il patrocinio di ANCI e Ministero dell’Ambiente (la nona edizione del Premio): il “bouquet” dei premi ondeggia tra la gestione del territorio, la mobilità e l’introduzione di nuovi stili di vita.

Il vero segreto per far funzionare le cose – afferma Marco Boschini, coordinatore dell’associazione Comuni Virtuosi – è la sinergia tra cittadini e istituzioni, l’esperienza più bella si realizza quando c’è contaminazione tra amministrazioni e privati per lavorare in accordo per il bene della comunità”.

A trionfare in questa speciale classifica è il Comune di Seravezza, in provincia di Lucca: in questo piccolo Eden collocato nell’entroterra della Versilia, la raccolta differenziata raggiunge quota 75% del totale della gestione rifiuti, le mense sono “bio”, esiste una casetta dell’acqua e una del sapone con detersivi alla spina. “Abbiamo puntato sulle politiche ambientali spiegando che la differenziata è un valore per tutti — afferma il primo cittadino del Comune Ettore Neri — e i cittadini possono rivolgersi allo sportello energia per avere informazioni sul risparmio energetico”.

Leggi anche l’articolo Borghi Felici 2015: Brunico si conferma Eden d’Italia.

Tra le altre menzioni speciali fanno capolino il Comune di Castel Del Giudice, in Molise e Mogoro, in provincia di Oristano: nel primo, 50 stalle sono state riconvertite in una struttura alberghiera diffusa, trasformando un Comune di 350 abitanti in località turistica, mentre nel secondo si è provveduto a sostituire l’illuminazione pubblica con lampadine a vapore di sodio, ridurre la plastica nelle mense e introdurre acqua pubblica filtrata.

Il problema del traffico è stato gestito in maniera virtuosa a Rivalta, Comune in provincia di Torino vincitore del Premio “Mobilità sostenibile”, mediante un mosaico di soluzioni composite: “Siamo partiti da un potenziamento della pista ciclabile con un incremento del percorso pari al 30% – afferma l’assessore ai trasporti Marilena Lavagno -, ma il punto di forza sta diventando quello del car pooling che permette una condivisione dell’auto, facendo risparmiare sulla benzina. Grazie a una app controlliamo le garanzie degli iscritti”.

Interessante sotto il profilo della gestione rifiuti quello che accade a Parma e Malnate (Comune in provincia di Varese): qui i cittadini hanno ricevuto sacchi dotati di un “tag” che consente, tramite un sistema di rilevamento, di abbinarlo ai singoli e mantenere la tracciabilità aumentando la consapevolezza.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

  1. Interessarsi di COME E PERCHE’ i Comuni possono diventare “virtuosi”,sollecita la cittadinza a partecipare attivamente alla VITA PUBBLICA, specialmente se il cittadino “creativo” riesce a sottoporre all’AMMINISTRAZIONE LOCALE,proposte concrete per raggiungere nei vari settori di servizio il BIO E L’ECO

Scrivi un commento