L’amianto è un minerale usato, sin dall’antichità, per le sue proprietà termoisolanti, fonoassorbenti  e per la sua facilità di lavorazione e di mescolamento ad altre sostanze, in primis, il cemento.

Per queste caratteristiche è stato utilizzato per molto tempo in edilizia (coperture, controsoffitti, tubazioni, canne fumarie…) ma anche nel comparto industriale e dei trasporti.

La sua nocività per la salute umana  ha portato  a vietarne l’impiego in Italia dal 1992 con apposita legge, la 257/92. Sul territorio è comunque ancora molto diffuso e sono molti i lavoratori impegnati in attività di bonifica potenzialmente esposti alle polveri nocive dell’amianto.

Allo scopo di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori e la protezione dell’ambiente esterno dai pericoli derivanti dalla dispersione di fibre potenzialmente inalabili dall’uomo, il d.lgs. 81/2008 (Testo Unico Sicurezza), all’articolo 256, prescrive l’obbligo per tutte le ditte che eseguono lavori di rimozione e demolizione di materiali contenenti amianto  di predisporre, prima dell’inizio dei lavori, un apposito piano di lavoro da trasmettere all’organo territoriale di vigilanza per il relativo parere preventivo. La responsabilità è in capo al datore di lavoro, il quale, oltre al riferimento normativo,  nella stesura del piano potrà considerare anche indicazioni ASL e ex-ISPESL.

ACCA software, leader per la sicurezza in Italia, aiuta il datore di lavoro  con un supporto indirizzato propriamente alla corretta redazione del Piano di Lavoro Amianto con input guidato, help normativo e assistenza integrata.

CerTus AMIANTO  produce un piano di lavoro in linea con i contenuti minimi previsti dalla normativa e con tutti i dati richiesti: requisiti della ditta esecutrice, tipologia di lavoro e materiale presente, tecniche di lavorazione, luoghi interessati dalla bonifica, idoneità dei lavoratori impegnati, procedure per la verifica in corso d’opera, attrezzature e dispositivi di protezione, misure di prevenzione e decontaminazione, modalità di organizzazione e allestimento del cantiere, depressione dell’area di lavoro, collaudi, operazioni di smaltimento. Nell’inserimento dei dati, ogni campo reca lo specifico riferimento normativo e la procedura guidata è realmente rispondente agli adempimenti normativi richiesti.

Il piano di lavoro può essere ampliato e personalizzato con descrizioni dettagliate delle lavorazioni, foto dei luoghi di intervento,  specificità del progetto, immagini e descrizioni di misure e dispositivi adottati.  L’elaborato finale può essere salvato anche in formato RTF, un formato testo adattabile a qualsiasi word processor e quindi facilmente gestibile per variazioni e ulteriori personalizzazioni.

Per imprese e consulenti della sicurezza che si occupano di questa particolare attività, CerTus AMIANTO è senz’altro un punto di riferimento perché tratta la materia nella sua specificità e non a contorno di altri temi sulla sicurezza, è un software indipendente da altri, uno strumento di organizzazione eccellente in cui ritrovare tutti i riferimenti normativi, i contenuti minimi previsti dalla Legge e le Linee Guida ex-ISPESL, ma anche un portafoglio per gestire in maniera organica gli archivi delle misure di prevenzione e dei DPI da adottare, le descrizioni degli interventi, le specifiche modalità operative, Piani e Allegati.

Caratteristiche, prezzi e modalità di acquisto sono disponibili sul sito ACCA Software

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento