Efficienza energetica e messa in sicurezza delle 40mila scuole italiane: sono questi i criteri in base ai quali verrà attribuito il bollino verde alle scuole che avranno garantito la qualità degli interventi realizzati sulle strutture e sugli impianti.

Il piano di efficientamento vuole ridurre tali consumi e certificare la nuova “veste green” delle scuole attraverso il bollino verde attribuito da Enea. I 40mila edifici a uso scolastico presenti in Italia registrano consumi termici/anno pari a 9,5 TWh ed elettrici di 3,66 TWh/anno. Questi consumi vanno ridotti.

L’obiettivo è quello di spronare le scuole, chi le dirige e i Comuni di cui fanno parte, a raggiungere i livelli richiesti di sicurezza ed efficienza energetica. Per questo motivo, proprio ieri è stato siglato un protocollo d’intesa da Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di Missione per l’ Edilizia Scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e dal commissario Enea Federico Testa.

Guarda il video con le dichiarazioni di Federico Testa e Laura Galimberti:

 

 

È prevista la creazione di una task force Enea-ItaliaSicura, una struttura operativa composta da tecnici e ricercatori dell’Agenzia che proporrà alla Struttura di Missione del Governo i modelli di intervento, le soluzioni tecnologiche e i format utili a valutare i progetti presentati in base ai consumi, alle condizioni dell’immobile, agli elementi progettuali. Gli interventi previsti riguardano gli aspetti architettonici, strutturali, sismici, energetici, funzionali e la bonifica da amianto.

La Struttura di Missione garantisce che la realizzazione degli interventi di riqualificazione vengano portati a termine con la più elevata efficienza in termini di rapporto costi benefici.
L’accordo deve fornire le indicazioni sui modelli di intervento e sulle soluzioni da adottare, con i riferimenti tecnici e progettuali da adattare alle specifiche caratteristiche dei territori.

L’unità operativa potrà inoltre supportare i soggetti interessati in fase di acquisizione dei finanziamenti e delle autorizzazioni, oltre che nelle fasi realizzative, di collaudo e gestione.

Il supporto agli enti locali nell’opera di riqualificazione energetica e messa in sicurezza delle scuole e dell’ edilizia scolastica sarà molto utile.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento