L’EPA (Environmental Protection Agency) ha pubblicato due guide tecniche sulla qualità dell’aria interna e a supporto di opera di bonifica degli edifici per i quali si valuta il rischio di intrusione dei vapori contaminati dal sottosuolo.

La qualità dell’aria interna è importante almeno tanto quanto quella dell’esterna, se consideriamo che mediamente trascorriamo il 90% del nostro tempo all’interno di quattro mura, che sia a casa, al lavoro, a scuola, o dentro a un edificio commerciale.  Per questo ultimamente l’attenzione rivolta all’indoor air quality da parte di esperti del settore e professionisti sta aumentando.

Preoccuparsi che in questi posti i livelli di qualità dell’aria interna che respiriamo siano migliori possibili è importante.

Negli Usa sono più focalizzati sul problema rispetto a noi, che pure, come detto, stiamo facendo passi da gigante. L’EPA (Environmental Protection Agency) si sta focalizzando sul danneggiamento causato dall’intrusione di vapori.

 

L’intrusione di vapori distrugge la qualità dell’aria interna

L’intrusione di vapore contaminato che comprometto la qualità dell’aria interna è una tipologia di inquinamento causata dalla migrazione di sostanze volatili e contaminate dal sottosuolo, che penetrano negli edifici attraverso crepe e scantinati. I vapori possono accumularsi al punto tale da mettere a repentaglio la salute degli abitanti, in particolare di bambini, donne incinta e anziani.

Il rischio è tanto più alto se ci troviamo in un edificio situato nei pressi di sottosuoli che contengono sostanze chimiche tossiche che creano vapore. In particolare in questi casi, ma anche in casi meno gravi, sono necessarie analisi preventive e opere di bonifica.

Per supportare gli esperti in questi interventi, l’EPA ha pubblicato due guide tecniche.

Una s’intitola Technical Guide for Assessing and Mitigating the Vapor Intrusion Pathway from Subsurface Vapor Sources to Indoor Air e si applica a tutti i siti giudicati potenzialmente pericolosi dall’Epa o da altre agenzie federali o organi governativi.

La seconda è Technical Guide for Addressing Petroleum Vapor Intrusion at Leaking Underground Storage Tank Sites si rivolge in modo specifico a tutte quelle aree dove esiste un potenziale inquinante da petrolio sulla qualità dell’aria interna.

Leggi qui le guide. 

Le guide consentono quindi un approccio flessibile, per una situazioni diverse, ambiti residenziali e non. Entrambe sono il risultato di lavori e ricerche svolti nel corso degli ultimi anni e raccolgono tutto il sapere finora maturato, riassumendo in modo semplice ed esaustivo modelli di gestione del rischio, analisi preventive, azioni di mitigazione e valutazione dei costi per mantenere alta la qualità dell’aria interna.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

Scrivi un commento