In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto che avvia il programma di Social Housing di recupero degli alloggi degli Iacp. Il provvedimento mette a disposizone le risorse per rendere agibili e disponibili alloggi inutilizzati e abbandonati, da assegnare alle famiglie in attesa di un appartamento popolare.  Si tratta di 467 milioni.

Le prime a beneficiarne saranno le famiglie con sfratto esecutivo.

Le regioni hanno 120 giorni di tempo per selezionare e verificare gli interventi da finanziare e inviare la lista al ministero delle Infrastrutture. Il Ministero, sulla base degli elenchi regionali, assegnerà concretamente le risorse agli enti, con un decreto. Poi toccherà ancora alle Regioni dare l’imput a Comuni e Iacp per appaltare i lavori.

Due binari: 1) alloggi in migliori condizioni da sistemare subito per chi è sotto sfratto
Una corsia preferenziale e più veloce è riservata al ripristino degli alloggi che possono essere riparati in breve tempo e con una spesa massima di 15mila euro per ciascun alloggio. In questi casi, i lavori dovranno concludersi entro 60 giorni a partire dal decreto ministeriale di assegnazione delle risorse.
Questi appartamenti andranno, appunto, ai primi inquilini beneficiari, quelli sotto sfratto.

2) Alloggi in condizioni peggiori
Per gli alloggi in condizioni peggiori, che richiedono interventi più costosi, si prevedono fino a 50mila euro ad alloggio. In questi casi, si tratta di interventi di manutenzione straordinaria, come adeguamento strutturale antisismico, miglioramento delle prestazioni energetiche, rimozione di amianto o di barriere architettonica, frazionamenti e accorpamenti con rinnovo e sostituzione di parti anche strutturali

Una prima mappa degli alloggi su cui intervenire per questo “giro” di Social Housing è stata già stesa dalle Regioni. In lista d’attesa, quasi 16.400 unità immobiliari inagibili. In base a questa mappa  – e al numero di sfratti esecutivi rilevati dal ministero dell’Interno – sono stati calcolati i fondi disponibili, pari a 467,9 milioni di euro.

Leggi il Decreto sul Social Housing e sul recupero degli alloggi in Gazzetta Ufficiale, la n. 116 del 21 maggio 2015.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento