Il nuovo APE per la prestazione energetica degli edifici prevede un SIAPE, cioè un sistema informativo unico per tutta l’Italia, prevede che la prestazione energetica venga espressa in termini di energia primaria totale ma anche non rinnovabile, e 10 classi energetiche. Lo schema di annuncio di vendita e locazione verrà reso più leggibile con delle emoticon.

È in arrivo il nuovo APE Attestato di Prestazione Energetica per gli edifici che andranno a sostituire quelle per la certificazione energetica contenute nel DM del 26 giugno 2009.: è stata infatti diffusa una bozza provvisoria del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che rivede la normativa sull’efficienza energetica degli edifici. Sulla base di queste regole i certificatori energetici dovranno redigere l’APE.

Entro il 1 luglio 2015 l’Enea dovrà adeguare il metodo di calcolo DOCET tendendo in considerazione gli aggiornamenti contenuti nel decreto e nel nuovo APE.

Di seguito un rapido elenco delle principali novità:
–  le classi energetiche diventano dieci, dalla A4 (la migliore) alla G (la peggiore);
– verrà predisposto un sistema informativo unico, il SIAPE, contenente tutti i dati relativi agli attestati di prestazione energetica;
– verrà introdotto un attestato unico semplificato su tutto il territorio nazionale, con una metodologia di calcolo omogenea, per la classificazione delle prestazioni energetiche a cui le Regioni dovranno adeguarsi entro due anni;
il nuovo APE dovrà esprimere la prestazione energetica globale in due termini: quelli di energia primaria totale e di energia primaria non rinnovabile;
– la classe energetica sarà determinata attraverso l’indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria non rinnovabile;
il nuovo APE dovrà indicare i consumi energetici per il riscaldamento invernale e per il raffrescamento estivo e dovrà indicare l’emissioni di anidride carbonica e l’energia esportata;
dovranno essere specificati gli interventi per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, indicando in modo distinto le ristrutturazioni generiche dagli interventi specifici per la riqualificazione energetica.

In particolare segnaliamo in fine che il nuovo APE, per quanto riguarda la vendita e la locazione,conterrà uno schema di annuncio (con gli indici di prestazione energetica parziali), allo scopo di uniformare tutte le informazioni sulla qualità energetica degli edifici. All’interno di questo schema verranno usate le emoticon per facilitare la comprensione del documento agli inquilini, agli affittuari e agli acquirenti che non sono tecnici.

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento