Il cappotto termico si è gonfiato? Ecco come prevenire il problema

Può capitare, soprattutto se l’installazione non è eseguita da tecnici esperti e a regola d’arte, come insegna il Consorzio Cortexa, che il rivestimento plastico del sistema a cappotto per l’isolamento termico si sollevi, creando dei rigonfiamenti e delle bollosità antiestetiche e, soprattutto, capaci di ridurre le prestazioni isolanti dell’intero sistema.

Consigliando sempre di rivolgersi ad esperti del settore in possesso di professionalità certificata, diffidando degli artigiani e delle imprese senza esperienza nel campo, proviamo a chiedere a degli esperti del settore se questi problemi sul cappotto termico sono risolvibili.

Abbiamo contattato l’ing. Fulvio Re Cecconi, direttore della rivista Ingegneri, e autore insieme all’ing. Enrico De Angelis della banca dati Guasti in edilizia per sapere di più su questi ammaloramenti.

Mauro Ferrarini. Anzitutto, ingegnere, ci spiega quali sono i meccanismi di guasto per questo tipo di problema sul sistema a cappotto?

Fulvio Re Cecconi. I rigonfiamenti del rivestimento plastico sono dovuti al ristagno di umidità tra strato isolante e rivestimento.

Questo può avvenire per la non corretta adesione del rivestimento al supporto e a causa della sua eccessiva permeabilità all’acqua si ha l’infiltrazione di acqua. Il ristagno di umidità e il susseguirsi di cicli di gelo e disgelo con l’aumento di volume dell’acqua induce stati di sforzo tali da determinare il distacco del rivestimento.

Mauro Ferrarini. È solo questa la causa del danno?

Fulvio Re Cecconi. No, ne esiste anche un’altra. È possibile ipotizzare che un eccesso di umidità proveniente dall’ambiente interno (magari in corrispondenza dei servizi igienici o della cucina), attraversando la sezione della muratura entri in contatto con lo strato di rivestimento che si trova a una temperatura prossima a quella dell’aria esterna. Il vapore, incontrando una superficie fredda, condensa e ristagna.

Mauro Ferrarini. Chiarissimo, ma quindi il rigonfiamento sul cappotto termico si può aggiustare?

Fulvio Re Cecconi. Purtroppo no. Non è possibile ripristinare il rivestimento senza prevedere l’intero rifacimento del rivestimento e dell’isolamento.

Mauro Ferrarini. Allora diventa fondamentale “prevenire” questo guasto. Come si può fare?

Fulvio Re Cecconi. Per la prevenzione è consigliabile in sede di progetto evitare di utilizzare rivestimenti caratterizzati da un’elevata permeabilità all’acqua. Nel caso di locali interni, in cui è prevedibile un elevato contenuto di vapore acqueo, prevedere adeguati sistemi di aerazione del locale e privilegiare l’uso di materiali traspiranti per le finiture esterne.

Ricordiamo ai nostri lettori che la banca dati Guasti in edilizia è in offerta al 20% di sconto fino al prossimo 10 aprile al prezzo di 96 euro anziché 120

Guasti in edilizia

Guasti in edilizia

Enrico De Angelis, Fulvio Re Cecconi, 2010, Maggioli Editore

Questa banca dati è un innovativo e utilissimo supporto informatico sia per il progettista degli interventi di manutenzione e recupero degli edifici, sia per il consulente tecnico (CTU o CTP) come ausilio all'individuazione dei vizi o difetti che hanno causato un guasto...

120,00 € 108,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento