Sicurezza nei cantieri

Prenderà vita domani 26 marzo la Sesta edizione della Giornata nazionale della sicurezza nei cantieri, la manifestazione organizzata da Federarchitetti al fine di promuovere e sviluppare una vera e propria “cultura della sicurezza”. L’evento avrà come cornice centrale la città di Roma, presso l’Acquario Romano, in piazza Manfredo Fanti 47, ma contemporaneamente si svolgerà anche in altre città italiane: Milano, Parma, Rimini, Avezzano, Benevento, Caserta, Salerno e Catania.

La Giornata sarà scandita da un workshop di aggiornamento professionale la mattina, seguito nel pomeriggio dalla proiezione di un cortometraggio e di un confronto dal palco tra autorevoli esponenti delle professioni interessate, della politica, dei sindacati dei lavoratori. Alla Giornata Nazionale per la Sicurezza è stata conferita la medaglia di rappresentanza della Presidenza della Repubblica.

Consulta il programma della Giornata qui.

“Siamo fieri di realizzare questo appuntamento annuale – dichiara il Presidente di Confedertecnica, Calogero Lo Castro – utile per rafforzare la necessaria sinergia tra i diversi soggetti che operano per la sicurezza nei cantieri, ma anche per rilanciare la strategicità di un comparto, quello edile e delle infrastrutture, essenziale per la auspicata ripresa del sistema-Italia e che oggi vive uno stato di crisi senza precedenti”.

“Se i dati di cui parleremo domani – aggiunge Lo Castro – ci indicano una sostanziale diminuzione degli incidenti sul lavoro, con un calo degli infortuni del 46,1 %, questo si deve solo in parte ad una maggiore attenzione alle norme di sicurezza, perché pesano anche la drastica riduzione del numero dei cantieri operativi, con sempre meno occupati e ore di lavoro per cantiere”.

Negli scorsi giorni la redazione di Ediltecnico ha intervistato l’Arch. Giancarlo Maussier, il presidente di Federarchitetti Roma, il quale ha illustrato gli aspetti più importanti che saranno analizzati nel corso della giornata, soffermandosi anche su alcuni fondamentali temi come la sicurezza nei cantieri ed il ruolo degli architetti al loro interno. Per consultare l’intervista integrale clicca qui.

Maggioli Editore da tempo dedica un’ampia collana di volumi tecnici alla fondamentale materia della sicurezza nei cantieri in edilizia. A tal riguardo va segnalato il volume Lavori in quota e cadute dall’alto, di Danilo G.M. De Filippo, un manuale rivolto ai tecnici impegnati nelle attività tipiche del cantiere (progettisti, direzione lavori) ma anche e soprattutto ai datori di lavoro che lo potranno utilizzare come valido riferimento al momento della scelta delle misure di prevenzione, dei dispositivi di protezione e degli interventi formativi da mettere a disposizione dei lavoratori.

Per una panoramica generale dei volumi Maggioli dedicati alla sicurezza nei cantieri consulta la Pagina speciale sul sito maggiolieditore.it: un’offerta speciale attende tutti i lettori di Ediltecnico.

Lavori in quota e cadute dall'alto

Lavori in quota e cadute dall'alto

Danilo G.M. De Filippo, 2013, Maggioli Editore

La caduta dall'alto rappresenta indubbiamente una delle principali cause d'infortunio sul lavoro. Collegata alle cosiddette lavorazioni in quota, è certamente riscontrabile in tutte le attività industriali, ma diviene rischio tipico quando si affronta il settore delle...

25,00 € 22,50 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento