La differenza tra tettoia e pergolato è sempre non facile da stabilire con decisione. Per fare chiarezza è intervenuto il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 825/2015 depositata il 18 febbraio, la sesta sezione del CdS chiarisce deifinitivamente in cosa differiscono tettoia e pergolato.

“La differenza fra tettoia e pergolato – precisa Palazzo Spada – appare riconducibile al linguaggio comune, che individua la tettoia come una struttura pensile, addossata al muro o interamente sorretta da pilastri, di possibile maggiore consistenza e impatto visivo rispetto al pergolato (normalmente costituito, quest’ultimo, da una serie parallela di pali collegati da un’intelaiatura leggera, idonea a sostenere piante rampicanti o a costituire struttura ombreggiante, senza chiusure laterali)”.

La questione sottoposta all’esame del Consiglio di Stato riguardava la natura di un intervento edilizio realizzato nel centro storico di Bari mediante copertura di un pergolato già autorizzato con tegole in cotto.

Quindi, in sostanza, in cosa consiste la differenza tra tettoia e pergolato? La tettoia è una struttura pensile, addossata al muro o interamente sorretta da pilastri, più ingombrante rispetto al pergolato, che di solito è fatto di una serie parallela di pali collegati tra loro da un’intelaiatura leggera.

Leggi anche Realizzazione di pergolato, quando serve il Permesso di Costruire?

 

Serre e verande

Serre e verande

Barbara Del Corno, Giovanna Mottura, 2014, Maggioli Editore

Oggi possiamo notare la larga diffusione di terrazze che, nella brutta stagione, possono essere interamente chiuse con delle vetrate in maniera tale da climatizzare gli ambienti interni. Dall'autunno fino alla primavera, queste terrazze si trasformano in uno spazio...

24,00 € 21,60 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

  1. Non mi è chiaro però se, nello specifico, il pergolato potesse o meno essere coperto con tegole in cotto…

Scrivi un commento