Il Premio IQU 2015 Innovazione e Qualità Urbana compie 10 anni. Una storia discretamente lunga, durante la quale abbiamo visto – nei progetti che hanno partecipato anno dopo anno – i cambiamenti dell’estetica della progettazione urbana e delle esigenze del cittadino, utili a raggiungere un obiettivo: la qualità architettonica nelle città. E non solo architettonica: in generale, la qualità del progetto.

La decima edizione del Premio, dedicato all’architettura, la città e il territorio, affronta aspetti strategici della trasformazione urbana e dello spazio pubblico declinati secondo tre parole chiave: innovazione (per valorizzare la ricerca e lo sviluppo industriale integrando i temi di sicurezza e sostenibilità), qualità (in termini di riqualificazione dello spazio urbano, di particolare rilevanza per le pubbliche amministrazioni) e urbana (soprattutto per quanto riguarda la rigenerazione del tessuto urbano esistente).

 

Premio IQU 2015, la scadenza per inviare i progetti

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 23 marzo 2015.

In un momento così importante per il territorio, il ruolo delle amministrazioni locali, il valore del progetto in tutte le sue declinazioni e la necessità di innovazione di tutta la filiera delle costruzioni, il Premio IQU 2015 si propone come un’importante iniziativa che offre l’opportunità di sviluppare il confronto di strategie di innovazione progettuale, tecnologica e gestionale tra le città che intendono proporsi per un processo di riqualificazione e sviluppo del patrimonio edilizio e del territorio. Promosso dal Gruppo Maggioli con la partecipazione di Enti Locali, il Premio “Innovazione e Qualità Urbana” sarà anche l’occasione per un convegno di settore sui temi del premio.

Il Premio IQU 2015 si struttura in due aree tematiche: Architettura e Città, e Rigenerazione e recupero urbano
Saranno prese in considerazione le proposte che affrontano le problematiche definite per ciascuna delle due aree tematiche. Per ogni area tematica sono individuate due sezioni:
opere già realizzate (inizio lavori non antecedente a cinque anni dalla data di pubblicazione del bando) – scarica la scheda per partecipare alla sezione opere già realizzate;
nuovi utilizzi e progettazioni (progetto non antecedente a tre anni dalla data di pubblicazione del bando) – scarica la scheda per partecipare alla sezione nuovi utilizzi e progettazioni.

La partecipazione al Premio IQU 2015 è aperta a tutti i progettisti e a tutte le amministrazioni locali che hanno operato sul territorio. Ciascun partecipante può presentare sino a tre progetti e/o realizzazioni, indicando a quale categoria intende partecipare. Possono essere presentati progetti e/o realizzazioni in più aree tematiche del premio. Ogni progetto e/o realizzazione dovrà essere riferito a uno o più autori individuabili nominativamente e a un ente o una società d’appartenenza o per la quale è stata eseguita una collaborazione.

I progetti dovranno pervenire al comitato organizzatore entro e non oltre il 23 marzo 2015 (fa fede la data di ricevimento del materiale in concorso alla segreteria organizzativa) via posta, su Cd-Rom o DVD, oppure consegnato brevimano alla sede della Maggioli Editore in via del Carpino, 8 a Santarcangelo di Romagna. In alternativa è possibile l’invio del materiale tramite posta elettronica all’indirizzo iqucontest@maggioli.it.

Saranno assegnati un 1°, 2° e 3° premio per ciascuna delle due aree tematiche e per ciascuna delle due sezioni “opere già realizzate” e “nuovi utilizzi e progettazioni”.

 

Premio on-line
I primi 100 progetti pervenuti e risultati ammessi saranno disponibili in forma sintetica in retesu www.architetti.com. Il pubblico potrà votare un progetto e/o una realizzazione ritenuta migliore. L’esito della valutazione sarà comunicato nel corso della manifestazione conclusiva e ai due progetti primi classificati sarà assegnato un premio speciale.

 

Premi speciali del Premio IQU 2015
La giuria, a suo insindacabile giudizio, potrà assegnare:
– un premio speciale alla migliore proposta in cui risulti sviluppato un percorso di progettazione partecipata con laboratori creativi attivati in scuole primarie e secondarie;
– un premio speciale alla migliore proposta di progettazione per tutti volta ad eliminare barriere architettoniche e a raggiungere alti livelli di accessibilità per ogni categoria di persona;
– un premio speciale per la migliore proposta in cui siano state date soluzioni e attenzioni ai temi della sostenibilità ambientale e delle problematiche bioecologiche e bioedilizie.
– un premio speciale alla migliore proposta sul tema della mobilità, uno dei settori più complessi, in cui l’innovazione tecnologica trova ampi spazi di applicazione;
– un premio speciale alla migliore proposta in cui risulti evidente l’attenzione sulle tecnologie non solo informatiche per la gestione della città e del territorio (SIT, GIS), ma anche l’innovazione tecnologica legata alle strutture e agli impianti per il controllo e la gestione del costruito, fino alle tecnologie del costruire;
– un premio speciale, in rapporto al progetto “Green Industries”, alla migliore proposta in cui risultino evidenti soluzioni innovative per l’edilizia produttiva (climatekicemiliaromagna.it/greenindustries.html)

Scarica il bando completo del Premio IQU 2015

 

Segreteria Organizzativa
Premio “Innovazione e Qualità Urbana”

Maggioli Editore
via del Carpino, 8
47822 Santarcangelo di Romagna, Rimini
E-mail: iqucontest@maggioli.it
Tel. 0541.628433
Fax 0541.628768

Seguiranno ulteriori informazioni sul sito www.architetti.com

Nell’immagine, vista del progetto Area Riva. Parco urbano e centro città, Avigliana, Torino, Maria Vittoria Mastella, Laura Mazzei, primo classificato nella categoria Architettura e Città, Sezione nuovi utilizzi e progettazioni, alla IX edizione del Premio IQU.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento