Piano 6000 Campanili

Prosegue il piano di tutela infrastrutturale per i piccoli Comuni italiani: sono stati infatti assegnati ulteriori 100 milioni all’interno della cornice del Piano 6000 Campanili, il programma che si pone l’obiettivo di conferire inerzia positiva all’economia locale per opere infrastrutturali di piccola entità (tra i 500mila euro e il milione di euro di valore) nei Comuni che possiedono meno di cinquemila abitanti.

Lo stanziamento si origina dal decreto di attuazione della legge di conversione del Decreto Sblocca Italia firmato in questi giorni dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi: per la precisione si tratta di 99,4 milioni distribuiti a 119 Comuni.

Tramite questo terzo stanziamento sale a quota 250 milioni di euro il totale erogato per tale tipologia di interventi e a 293 il numero delle opere finanziate. Gli interventi infrastrutturali finanziati attraverso questo utile strumento riguardano l’adeguamento, la ristrutturazione e la nuova costruzione di edifici pubblici. All’interno di queste macrocategorie sono compresi anche gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, la salvaguardia e messa in sicurezza del territorio, la realizzazione e manutenzione di reti viarie e infrastrutture accessorie e funzionali alle stesse o di reti telematiche di NGN e wi-fi.

Per ulteriori informazioni in materia leggi l’articolo Do You Remember 6000 Campanili? I finanziamenti sono in Gazzetta.

Inoltre tra le tematiche investite in maniera generale dal Piano 6000 Campanili si collocano le seguenti tipologie di intervento:
– Qualificazione e manutenzione del territorio.
– Recupero e riqualificazione degli edifici esistenti.
– Riduzione del rischio idrogeologico.
– Riqualificazione ed efficientamento energetico,
– Messa in sicurezza antisismica degli edifici pubblici, a partire da scuole e ospedali.

Per maggiori informazioni in merito all’origine del Piano leggi l’articolo 6000 Campanili, ecco i migliori criteri di distribuzione dei fondi.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento