SanMarco annuncia il nuovo piano di investimenti della Casa Madre Terreal nello stabilimento italiano di Castiglion Fiorentino. L’investimento, unico in Italia nel settore dei laterizi, riguarda la linea produttiva di mattoni e tegole per aumentare la gamma e poter raggiungere livelli prestazionali ancora più performanti.

Foto-produzione-2_web
La linea produttiva SanMarco Terreal a Castiglion Fiorentino

 

Si concretizza tra la fine del 2014 e i primi mesi del 2015, l’investimento di 2,5 milioni di Euro di Terreal, multinazionale leader mondiale nella produzione di laterizi con stabilimenti in Italia, Francia, Spagna, Malesia, Stati Uniti, nella sua branca italiana, SanMarco-Terreal Italia, e precisamente nell’unità produttiva di Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo, rafforzando la propria presenza in Italia.

L’investimento riguarda l’ammodernamento della linea produttiva attraverso l’accorpamento dei due impianti (produzione di tegole e produzione di mattoni) e la sostituzione di alcuni macchinari con altri di nuovissima generazione. In particolare nella linea di prelavorazione che sarà comune alle due linee produttive di mattoni e tegole, verranno introdotte macchine in grado di effettuare una laminazione più raffinata ed efficace; nella fase di essicazione si passerà da un essiccatoio rapido ad un essiccatoio statico che costituisce una garanzia di ottima qualità con i vantaggi di una essicazione lenta e controllata e l’introduzione di un supporto customizzato per ogni prodotto. Anche il forno, la zona più delicata ed importante del ciclo di produzione, sarà interessato dai lavori di ammodernamento. Tra le caratteristiche più significative spiccano le caselle in refrattario ad “U” e un controllo di qualità unitario sul singolo prodotto. Per quello che concerne l’imballaggio verrà ridotto a 6 pezzi l’imballo delle mazzette rispetto agli attuali 9/10 pezzi per ridurre il peso e aumentare la sicurezza in cantiere.

Foto-produzione-3_web

Di fatto l’operazione, unico investimento nel settore dei laterizi in Italia, è volta a ridurre la capacità produttiva.

Non è un paradosso – afferma il dott. Fernando Cuogo, direttore generale di SanMarco Terreal Italia – dimezziamo, fermando definitivamente un forno, una capacità produttiva rigida ed eccessiva a vantaggio di una maggiore flessibilità produttiva verso nuovi formati e nuove colorazioni soddisfacendo anche richieste provenienti dai mercati esteri. L’obiettivo è sempre quello di proporre nuove soluzioni e sistemi per il tetto e la parete, in terracotta, ma che devono rispondere alla domanda di maggior qualità, modernità ed eco-sostenibilità”.

Infatti sono indubbi i vantaggi a livello di incremento delle performance relative a tutti i prodotti: impermeabilità, resistenza al gelo, resistenza meccanica, stabilità dimensionale con assenza di deformazioni, tra le caratteristiche che porteranno la qualità dei prodotti SanMarco verso livelli irraggiungibili dalla concorrenza.

Dopo quasi un decennio di contrazione continua che ha portato in Italia il settore dei laterizi a perdere mediamente oltre due terzi del proprio mercato, SanMarco-Terreal inverte la rotta e propone nuove soluzioni per contrastare la crisi: l’obiettivo di SanMarco Terreal, da storico riferimento del settore dei laterizi è di diventare riferimento del più ampio settore delle costruzioni ed in particolare delle costruzioni globali.

Inoltre si accentua ulteriormente la vocazione europea e mondiale di SanMarco che, con un respiro nuovo, affida all’export una parte integrante del suo business e ad un processo di internazionalizzazione che coinvolge non solo l’apertura di nuovi mercati, ma anche la ricerca ed il confronto su prodotti e linee globalizzate e dedicate a differenti aree geografiche.

Fernando Cuogo
Fernando Cuogo, direttore generale di SanMarco Terreal Italia

 

Non proponiamo tegole e mattoni – continua il dott. Fernando Cuogo: proponiamo soluzioni globali per il tetto e per la parete, dai pacchetti completi per le coperture, alle tegole piane, alle pareti ventilate a secco, alle nuove declinazioni per forma e nuance della terracotta per il faccia a vista come il Maax, , al sistema ThermorealSM , primo esempio di pannello prefabbricato con finitura in mattoni, ai rivestimenti sottili da incollare “ linea Decor ”, ai pavimenti in terracotta.

Del resto le analisi e le previsioni evidenziano due tendenze che SanMarco Terreal ha saputo interpretare: da una parte la riduzione dei volumi richiesti a vantaggio di soluzioni abitative più performanti, sicure ed ecosostenibili e, dall’altra, l’incremento della quota di recupero del patrimonio immobiliare fortemente degradato o non in regola dal punto di vista della sicurezza e delle nuove normative sul risparmio energetico. La domanda principale quindi si concentra sul recupero del costruito e, a seguire, sul nuovo di qualità. Ecco perché SanMarco Terreal orienta gli investimenti in questa direzione per poter rispondere a tono alla nuova domanda, proponendo nuovi sistemi e soluzioni che diano valore estetico, qualità e livello prestazionale agli edifici.

Inoltre solo attraverso la proposta di sistemi e soluzioni evolute e innovative si può creare del valore aggiunto e della marginalità in un settore un po’ depresso. E solo la creazione di marginalità permette lo sviluppo e gli investimenti che consentiranno a SanMarco Terreal di essere, come lo è da oltre quarant’anni, un riferimento in Italia e all’estero per il costruire in modo responsabile, appropriato, salubre e sostenibile.

Conclude Cuogo: “Le nuove proposte sono già nel mercato e nel corso del 2015 ne arriveranno altre. L’investimento a Castiglion Fiorentino ci permette inoltre di essere più presenti e più competitivi nel mercato del Centro e del Sud con una gamma completa: a partire dalla prossima primavera la nostra offerta sarà tra le più ricche che si possano trovare nel mercato italiano. Ma in aggiunta a questo, la nostra sfida principale è però di completare un percorso che segna un cambiamento fondamentale: da azienda produttrice di laterizi ad azienda-partner dei progettisti e dei costruttori. Il nostro messaggio che si chiama “Terreal 2020” è volto a pensare soluzioni costruttive che coniughino efficienza energetica e ambientale arricchendo il valore estetico e la modernità del fabbricato. L’idea è dunque di costruzioni responsabili, moderne, rispettose dell’ambiente, salubri e confortevoli per chi ci vive.”

www.sanmarco.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento