Per quanto riguarda lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel mezzogiorno, sono stati presentati i dati relativi al Programma operativo interregionale (Poi) energie rinnovabili 2007-2013.

 

È stato presentato il rapporto sullo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili nel Mezzogiorno. Si tratta di dati collegati alle regioni dell’obiettivo “Convergenza”.
Nel 2020 l’energia da fonti rinnovabili nelle regioni del Mezzogiorno potrebbe raggiungere i 38,4 Tw ora, un valore quattro volte superiore ai 10 Tw ora del 2010.
Su oltre 76.000 impianti fotovoltaici entrati in servizio al 10 febbraio 2012 in tutto il Sud Italia oltre 23.000 sono in Puglia (circa 15.000 in più ispetto al 2010, con una potenza di quasi 2.200 Mw), seguono Sicilia, Sardegna, Campania, Calabria, Abruzzo, Basilicata e Molise.
Inoltre continua a crescere il parco eolico nelle regioni del Poi Energia.

 

Cos’è il Poi?
Il Poi Energia coinvolge Campania, Calabria, Puglia e Sicilia ed è diretto a incrementare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabili e migliorare l’efficienza e il risparmio energetico, promuovendo opportunità di sviluppo locale e valorizzando i collegamenti tra produzione di energie rinnovabili, efficientamento e tessuto sociale ed economico.
Il Programma operativo interregionale energie rinnovabili 2007-2013 cerca, con una dotazione complessiva di circa 1.6 miliardi di euro, di portare le regioni dell’obiettivo “Convergenza” (Puglia, Calabria, Campania e Sicilia) all’avanguardia nel settore della produzione di energia pulita.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento