Ristrutturazione condomini, detrazioni 50%

La Legge di Stabilità approvata poco prima di Natale contiene, all’interno della sua struttura, anche la nuova disciplina che sovrintende alle regole inerenti alle detrazioni 50% per il recupero edilizio e risparmio energetico nel condominio. Ecco pertanto come si delinea il complessivo corpo di norme relativo agli incentivi per la ristrutturazione e riqualificazione delle parti comuni dei condomini.

1. Meno tempo per programmare. Il cambiamento più rilevante concerne l’eliminazione della possibilità di ottenere la detrazione per il risparmio energetico (ridotta al 50%) per il periodo che va dal 1 gennaio al 30 giugno 2016 (era previsto dal Decreto Legge 63/2013). Di fatto, alla luce del rinnovamento della disciplina, ci sono 6 mesi di tempo in meno per programmare e rendere esecutivi tali interventi suscettibili di detrazione 50%.

2. Riqualificazione edilizia. La detrazione 50% per il recupero edilizio delle parti comuni condominiali è quindi confermata per le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, per un massimo di 96mila euro per unità immobiliare: è questo uno dei punti più rilevanti del testo della manovra 2015 con riferimento al settore dell’edilizia.

Non bisogna inoltre dimenticare che il 2014 è stato un anno di importanti cambiamenti per la materia del condominio: per tutte le novità  sulla riforma della disciplina del condominio Maggioli Editore consiglia il volume La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014, redatto da Gianfranco Di Rago e Giuseppe Bordolli.

3. Ecobonus efficienza energetica. Viene inoltre prorogata la detrazione 65% per quello che riguarda la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, per tutte le spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015 su parti comuni condominiali.  Assume discreta importanza il fatto che il raggio applicativo del bonus corra lungo tutto il 2015 e che sia esteso con precipuo riferimento alle spese sostenute per le seguenti tipologie di interventi:
– l’acquisto e la posa in opera di schermature solari, nel limite di detrazione di 60mila euro;
– l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite di detrazione pari a 30mila euro.

Per approfondire il tema della detrazione 65% consulta l’articolo Ecobonus 65%: c’è la conferma definitiva nella Legge di Stabilità.

4. Bonus antisismica. Per tutto il 2015 i condomini potranno usufruire della proroga del cosiddetto “bonus antisismica”, ovverosia della detrazione del 65% nel limite massimo di spesa di 96mila euro per gli interventi di messa in sicurezza statica delle “abitazioni principali” e degli immobili a destinazione produttiva, collocati nei territori e nelle zone sismiche ad elevata pericolosità.

La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014

La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014

Gianfranco Di Rago, Giuseppe Bordolli, 2014, Maggioli Editore

La legge 11 dicembre 2012, n. 220, pubblicata in Gazzetta Ufficiale 17 dicembre 2012, n. 293, che ha riformato la disciplina del condominio, è entrata in vigore il 18 giugno. Le novità che la nuova normativa ha introdotto riguardano molto da vicino la vita quotidiana...

22,00 € 19,80 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento