IVA agevolata al 4%

Quando è riconosciuta la possibilità di usufruire dell’IVA agevolata al 4%? Per rispondere a questa domanda abbiamo consultato il comodo ed utile e-book di Ediltecnico intitolato Iva in edilizia: come applicarla, un agile mezzo che consente al cittadino di orientarsi in mezzo ad acquisti, manutenzioni e ristrutturazioni, anche a seguito delle recenti modifiche apportate dal Decreto “Semplificazioni fiscali”.

All’interno dell’e-book si scopre che la discriminante che caratterizza l’IVA agevolata al 4% per l’acquisto della prima casa non di lusso è infatti ora legata esclusivamente alla categoria catastale dell’immobile e non più, come in passato, connessa alle dimensioni e alle caratteristiche delle finiture.

Per una rapida disamina dei requisiti soggettivi da possedere per usufruire della agevolazione leggi l’articolo IVA agevolata al 4% per la prima casa, ecco i requisiti soggettivi.

In base alle norme vigenti, l’IVA agevolata ridotta al 4% è riconosciuta esclusivamente in riferimento alla costruzione di immobili per uso abitativo non di lusso, destinati a costituire la prima casa.

L’IVA agevolata al 4% si applica pertanto:
– alla cessione di immobili non di lusso costruiti o in corso di realizzazione da impresa, quando l’acquirente possiede i requisiti per ottenere le agevolazioni prima casa;
– alle costruzioni rurali destinate ad uso abitativo del proprietario del terreno o di altri addetti, cedute da imprese costruttrici;
– alla prestazione di servizi relativi ai contratti di appalto per la costruzione della prima casa;
– alla cessione di beni destinati alla realizzazione degli immobili con le caratteristiche previste dall’art. 13 della legge Tupini destinati a prima casa. In breve sintesi va ricordato che la legge Tupini (legge 2 luglio 1949 n. 408 “Disposizioni per l’incremento delle costruzioni edilizie”) all’art. 13 detta le regole per la costruzioni di immobili non di lusso che abbiano almeno il 50% della superficie totale fuori terra adibita ad abitazioni e non più del 25% destinato a superficie commerciale.

In ultima istanza va detto che ai fini dell’IVA ridotta a far premio è sempre il concetto di nuova costruzione, che riguarda sia i servizi che i beni collegati a questi lavori. Ciò fa sì che l’aliquota agevolata al 4% sia applicabile anche agli interventi di ampliamento della prima casa, a patto che il proprietario abbia ancora le caratteristiche soggettive per poter usufruire del beneficio e che la nuova costruzione non comporti la trasformazione dell’immobile in immobile di lusso.

Iva in edilizia: come applicarla

Iva in edilizia: come applicarla

Lisa De Simone, 2016, Maggioli Editore

Questo ebook affronta in modo operativo le problematiche relative alla gestione dell'IVA nel mondo dell'edilizia e degli immobili,Oltre al commento delle singole fattispecie è presente, per maggiore supporto pratico, una sezione di casi risolti. L'esposizione viene...

12,90 € 9,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Segnaliamo anche il Prontuario sull’IVA in edilizia con 250 casi risolti sull’applicazione dell’IVA al 10% e al 4% per tutte le tipologie di  interventi edilizi.

È possibile acquistare i due ebook complementari (Guida all’applicazione e Prontuario di casi pratici risolti) insieme in un pacchetto bundle con un prezzo speciale.

Prontuario operativo per l'IVA agevolata in edilizia

Prontuario operativo per l'IVA agevolata in edilizia

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore
L'ebook offre una raccolta completa di 250 casi pratici e quesiti risolti relativi all'applicazione dell'IVA agevolata in edilizia per l'acquisto di immobili, box auto, lavori di manutenzione e ristrutturazione e per l'abbattimento delle barriere architettoniche. L'opera è...

12,90 € 10,96 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

3 Commenti

  1. aiuto …non ci capisco niente….stiamo acquistando da una ditta appaltatrice una casa situata in un comune diversoo da quello della nostra attuale residenza…gli acquirenti sono tre…mio marito al 50%; io e mia sorella per l’altro 50%..
    nessuno dei tre possiede altre case intestate….vorrei sapere se possiamo usufruire della iva agevolata al 4%?
    penso che risultando residenti in una ltro comune no….me llo confermate?
    di noi solo mia sorella potrebbe cambiare residenza…
    potremmo allora usufruirne tutti e tre o solo per la sua parte ????

    la differenza sarebbe da valutare…
    potete aiutarmi?????????

  2. Mi può indicare un articolo di riferimento o dare un suo breve consiglio per capire di quali aliquote o detrazioni SUI LAVORI DI COMPLETAMENTO potrei godere in caso acquistassi come prima casa di immobile a rustico, per il quale è ancora in vigore il permesso di costruire o di denuncia di inizio attività, dato che il proprietario di origine ha deciso di venderlo prima del completamento dei lavori?

  3. Salve,
    desideravo sapere se posso usufruire dell’IVA al 4% per l’acquisto dei pavimenti.
    Preciso che sono in fase di costruzione di abitazione prima casa con concessione edilizia.
    Ho usufruito dell’IVA al 4% per tutto ma riguardo ai pavimenti ho avuto risposte diverse, c’è chi dice che il posatore deve acquistare il pavimento e fatturarmi posa e pavimento al 4 e chi dice che posso acquistare io al 4 e chi dice che non si può avere l’agevolazione per i pavimenti.
    qualcuno sa dirmi qualcosa di certo

Scrivi un commento