IVA agevolata in edilizia

La disciplina dell’IVA agevolata in edilizia riveste una certa importanza nell’odierno panorama del complessivo settore dei lavori edili in questo delicato momento congiunturale. Il comparto dell’edilizia non è ancora completamente uscito dalle sabbie mobili della crisi, e soltanto il bonus per le ristrutturazioni, l’Ecobonus per le operazioni di riqualificazione energetica e l’agevolazione sul pagamento dell’IVA si configurano come strumenti incentivanti che consentono al comparto di provare ad effettuare la ripresa.

Ediltecnico sta seguendo con grande attenzione tutte le novità che si sono affollate negli ultimi 2 anni in materia di IVA in edilizia: a tal riguardo è stato pubblicato proprio questa settimana l’articolo IVA agevolata in edilizia: chi può usufruire dell’aliquota al 10%?

Ma non finisce qui: la redazione Ediltecnico, coadiuvata dalla pluriennale esperienza di Maggioli Editore, ha infatti deciso di elaborare un ulteriore strumento volto ad affrontare le problematiche relative alla gestione dell’IVA nel mondo dell’edilizia e degli immobili: si tratta dell’e-book Iva in edilizia: come applicarla, un agile mezzo che consente al cittadino di orientarsi in mezzo ad acquisti, manutenzioni e ristrutturazioni, anche a seguito delle recenti modifiche apportate dal Decreto “Semplificazioni fiscali” (d.lgs. 21 novembre 2014, n. 175).

IVA agevolata al 4% per l’acquisto della prima casa, IVA 10% per gli interventi di manutenzione e ristrutturazione, adempimenti relativi all’abbattimento delle barriere architettoniche: all’interno del testo sono analizzate tutte le fattispecie e tutti i casi che possono presentarsi al contribuente in sede di calcolo dell’IVA da pagare sui lavori edili.

Non bisogna in questo senso dimenticare che per poter usufruire delle aliquote ridotte dell’IVA agevolata in edilizia occorre presentare una dichiarazione specifica. E proprio per aiutare il lettore in questa delicata fase all’interno dell’e-book è presente un utilissimo Formulario contenente le varie tipologie di fac-simile relative alle dichiarazioni specifiche per usufruire delle aliquote ridotte dell’IVA agevolata: da quella inerente all’IVA 4% per l’acquisto di beni per l’ampliamento della prima casa alla dichiarazione per l’IVA 10% relativa all’acquisto di beni per le ristrutturazioni edilizie, fino alla dichiarazione che consente di usufruire dell’IVA agevolata al 4% per l’acquisto di beni da parte di un soggetto disabile.

In appendice è inoltre presente una agile articolazione con tutti i riferimenti normativi che circoscrivono la disciplina dell’IVA agevolata in edilizia.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

  1. vorrei sapere per ottenere l’IVA agevolata del 10% sulla manutenzione straordinaria di un rifacimento bagno la fattura la deve fare la ditta fornitrice del materiale o il prestatore d’opera?
    se questo commento è stato già scritto non ho ricevuto risposta.

Scrivi un commento