Ecobonus 65%

Si amplia ulteriormente il novero degli interventi e delle materie che potranno usufruire nel 2015 della detrazione 65% (ovverosia l’Ecobonus per la riqualificazione energetica). Dopo l’estensione del prezioso incentivo alle schermature solari e la rinnovata conferma del medesimo bonus agli interventi per il consolidamento antisismico degli edifici esistenti arriva un’altra importante novità: dall’anno prossimo potranno usufruire della detrazione anche le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera degli impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

La novità è frutto di un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio alla Legge di Stabilità, provvedimento che sta prendendo forma in maniera sempre più definita, anche con riferimento al tema dei bonus per incentivare la complessiva riqualificazione energetica degli edifici. Pare pertanto chiaro che il tema della riqualificazione e del recupero degli edifici in ossequio all’efficienza energetica sia in questo momento in cima alla lista delle priorità del Governo.

Per approfondire il tema delle detrazioni per riqualificazione energetica (mediante news, normativa, schede lavoro e relazioni lavoro) consulta la Pagina speciale di Ediltecnico in materia di Detrazione 65%.

Il tetto massimo detraibile in merito all’Ecobonus per le caldaie a biomasse ammonta alla cifra di 30mila euro. Mediante questo emendamento dovrebbe pertanto essere eliminato il vincolo preesistente per cui l’installazione di una caldaia a biomasse poteva beneficiare della detrazione fiscale del 65% solo nei casi in cui, come conseguenza all’installazione, l’immobile di riferimento era in grado di raggiungere specifici requisiti energetici.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento