TASI 2014

Il nuovo Piano Casa Lazio è stato approvato: dopo le nuove leggi su pianificazione paesaggistica e ambientale, la Regione ha approvato una legge che chiarisce cosa bisogna fare con la pianificazione urbanistica, contrasta il consumo del suolo e aiuta le persone con un reddito basso a ottenere un’abitazione a condizioni favorevoli.

Le nuove norme che favoriscono l’housing sociale a canone calmierato e indirizzano l’attività edilizia verso la rigenerazione urbana.
In sostanza, con l’aumento del 50% degli oneri di costruzione, le risorse economiche vengono indirizzate alla realizzazione di opere e servizi pubblici nelle aree interessate.
In più, il nuovo Piano Casa Lazio favorisce l’attività agricola, definisce norme di salvaguardia per i parchi e per l’edilizia sociale e stabilisce un quadro normativo e procedurale ben definito. Uno degli obiettivi è dare certezze sui tempi e trasparenza sulle procedure.

Ha dichiarato il Presidente della Regione “Si tratta di modifiche importanti che forniscono un quadro di certezze ai cittadini e ai Comuni, puntando sulla qualità e sulla rigenerazione urbana senza andare a consumare ulteriore suolo. Una legge che tutela, quindi, il territorio regionale da colate di cemento e dai saccheggi che hanno devastato il paesaggio”.

L’abolizione delle premialità sulle nuove cubature impedirà la crescita smisurata delle costruzioni sulle aree libere edificabili, che con la precedente legge avrebbero goduto di una premialità sproporzionata. Col nuovo Piano Casa del lazio, vengono eliminate tutte le premialità previste sui terreni edificabili, ma non ancora costruiti. Per quanto riguarda gli interventi di demolizione e ricostruzione, le premialità destinate ad alloggi economicamente accessibili vengono aumentate, senza generare cubature aggiuntive.

Come obiettivo principale, infatti, il nuovo Piano Casa Lazio ha la riduzione dell’espansione delle città.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento