L’appuntamento con il pagamento della prima rata di ottobre per la TASI 2014 si avvicina per tutti i Comuni che hanno posticipato l’approvazione della delibera, inizialmente prevista per lo scorso mese di maggio.

In questo post proveremo a rispondere alle seguenti domande:

1. Come si calcola la base imponibile della TASI?

2. Come si paga il tributo?

3. Quali sono i codici tributo da utilizzare?

Calcolo della base imponibile TASI 2014

Ne abbiamo parlato diffusamente in questo articolo, ma è opportuno fare un piccolo riepilogo.

I dati che occorrono per il calcolo della base imponibile del tributo sui servizi indivisibili sono la rendita catastale dell’immobile e l’aliquota TASI deliberata dal Comune. Il primo dato si recupera dall’atto di proprietà dell’immobile o tramite una ricerca sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

L’aliquota TASI, invece, si può ottenere dal sito del proprio Comune. In caso di difficoltà, una telefonata all’Ufficio tributi del Comune risolverà ogni dubbio. A questo link potete trovare tutte le aliquote deliberate dai Comuni italiani per la TASI 2014.

Per il nostro scopo, supponiamo di avere questi dati: un immobile in categoria catastale A7 con una rendita catastale di 1.590 euro e un’aliquota deliberata dello 0,25% (che equivale al 2,5 permille).

Per prima cosa occorre calcolare il valore della rendita catastale rivalutata del 5%. Per farlo, semplicemente, si moltiplica il nostro dato (1.590 euro) per 0,05. Il valore ottenuto si somma alla rendita catastale:

1.590 euro x 0,05 = 79,5 euro

1.590 euro + 79,5 euro = 1669,5 euro

Il valore 1.669,5 euro è il valore della rendita catastale rivalutato del 5%.

Tale valore va moltiplicato per un coefficiente che, per le civili abitazioni, è di 160. Nel nostro caso avremo dunque:

1669,5 euro x 160 = 267.120 euro

Questo valore è la base imponibile sulla quale calcolare la TASI 2014. Per ottenere la cifra da pagare si moltiplica la base imponibile per l’aliquota deliberata dal Comune che, nel nostro esempio, ammontava allo 0,25%.

267.120 euro x 0,0025 = 667,8 euro

La TASI 2014 da pagare ammonta a 667,8 euro che dovranno essere versate in due rate di pari importo. La prima entro il 16 di ottobre e la seconda entro il 16 dicembre 2014.

Per la rata di ottobre della TASI 2014, dunque, l’importo da versare è pari a 333.9 euro, che andrà arrotondato a 334 euro.

Come si paga la TASI 2014?

Il pagamento delle due rate si effettua utilizzato il Modello F24 normale o il Modello F24 semplificato, che può essere scaricato gratuitamente direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il Modello F24 va poi portato in Banca o alle Poste per il pagamento

Quali codici tributo utilizzare?

Per il pagamento della rata di ottobre della TASI 2014 i codici tributo da utilizzare sono diversi in base al tipo di immobile considerato.

Per le unità immobiliari destinate a civile abitazione, il codice tributo da utilizzare è il 3958, mentre per gli altri fabbricati è il 3961.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

2 Commenti

Scrivi un commento