Crescita, sostenibilità e legalità: queste le tre parole che campeggiano nel pay-off che si è deciso di dare al Congresso Nazionale degli Ingegneri che a Caserta apre oggi le porte agli oltre mille delegati provenienti dai 106 Ordini provinciali di tutta Italia e che partirà con la relazione inaugurale di Armando Zambrano, il presidente del CNI.

Dal 10 al 12 di settembre la città campana sarà dunque teatro dell’edizione numero 59 del congresso, dove gli Ingegneri d’Italia discuteranno del futuro della professione e del Paese. Il primo pensiero va dunque all’operato del Governo che, per il Consiglio nazionale degli Ingegneri non è stato propriamente entusiasmante. “Tante promesse, pochi fatti”, questo, in sintesi, il pensiero di Zambrano, consegnato all’Esecutivo in un’intervista rilasciata ieri al Sole 24 Ore.

A irritare il CNI il balletto sullo Sblocca Italia, con numerose norme inserite e poi scomparse dall’articolato approvato dal Consiglio dei Ministri. “Unica nota positiva”, concede Zambrano, “l’unificazione della modulistica per l’edilizia”.

Il programma completo
I lavori del Congresso nazionale degli Ingegneri potranno essere seguiti anche a distanza, tramite la diretta streaming alla quale è possibile assistere tramite registrazione sul sito ufficiale della manifestazione.

Tra i numerosi tavoli tecnici e di discussione che si terranno durante la tre giorni casertana, spiccano quelli dedicati al futuro della professione di ingegnere. Domani, per esempio, gli occhi saranno puntati sulla formazione e sulla crescita della figura del progettista, sempre più teso verso una spiccata internazionalizzazione.

A questo proposito il modulo tecnico che si terrà nella mattinata di giovedì 11 settembre dal titolo: Tirocinio, aggiornamento professionale continuo, certificazione delle competenze: l’accesso al mondo del lavoro e la crescita nella prospettiva e nel confronto internazionale.

Nel pomeriggio della stessa giornata terrà banco, invece, il tema della tutela del territorio, della prevenzione del dissesto idrogeologico e della legalità con una tavola rotonda a cui parteciperanno, tra gli altri, il magistrato Pier Camillo Davigo, il commissario per il Porto di Napoli, l’ing. Francesco Karrer, e il sottosegretario Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Al link seguente è possibile visualizzare il programma completo del Congresso Nazionale degli Ingegneri di Caserta.

 

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento