terrazze-a-livello

La sentenza della Corte di Cassazione è chiara: tutti i condomini devono contribuire alle spese per le terrazze a livello, perché sono utili a tutti gli appartamenti sottostanti.

Lo aveva già stabilito l’articolo 1126 del Codice civile. Proprio ieri (25 agosto) è stata depositata la sentenza n. 18164/2014. Sia che la terrazza a livello debba essere ristrutturata sia che debba essere ricostruita, in concorso con il proprietario titolare del diritto di superficie, tutti i condomini che abitano nello stabile devono partecipare alle spese, anche se il deterioramento della terrazza a livello è dovuto alla mancata manutenzione o a difetti legati ai suoi tratti costruttivi, tutti i condomini sono comunque tenuti a concorrere.

Bisogna aggiungere inoltre che i condomini hanno il diritto di deliberare sui lavori, sia pure solo per quelli necessari per la conservazione della funzione di copertura della terrazza a livello.

A livello di proprietà esclusiva, i lastrici solari vanno distinti dalle terrazze. Le terrazze a livello non rientrano tra le parti comuni anche se hanno funzione di copertura, funzione che assume rilevanza ai fini per la ripartizione delle spese per le riparazioni o ricostruzioni secondo il codice civile che, però, non valgono anche per la ripartizione delle spese danni cagionati a terzi.

“Per terrazza a livello deve intendersi, in un edificio condominiale, una superficie scoperta posta al sommo di alcuni vani e, nel contempo, sullo stesso piano di altri, dei quali costituisce parte integrante strutturalmente e funzionalmente, tal che deve ritenersi, per il modo in cui è stata realizzata, che è destinata non solo e non tanto a coprire una parte di fabbricato, ma soprattutto a dare possibilità di espansione e di ulteriore comodità all’appartamento del quale è contigua, costituendo di esso una proiezione all’aperto” (www.ilsole24ore.com).

[shopmaggioli code=”31″ mode=”inline”]

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento