Anche gli arredi esterni destinati ad abbellire il giardino, come gazebo, tavoli, sedie e panche, possono godere del Bonus Mobili 2014? Sembrerebbe proprio di sì. La disciplina legata all’agevolazione fiscale che consente di portare in detrazione fino al 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici grandi (per un tetto massimo di 10.000 euro) non specifica tale opzione, ma la lettura della norma e delle circolari di chiarimento dell’Agenzia delle Entrate non lo escludono.

Ricordiamo infatti che i presupposti per poter godere del Bonus Mobili sono i seguenti:

1. Il collegamento tra le spese per gli arredi e quelle sostenute per la ristrutturazione edilizia che gode della detrazione 50% (tetto massimo di spesa di 96.000 euro) nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2014.

2. I lavori di ristrutturazione vanno effettuati su singole unità immobiliari di edifici a destinazione residenziale, sulle parti comuni dei condomini.

3. Il bonus mobili può essere sfruttato anche in caso di acquisto di un edificio/unità immobiliare residenziale sottoposto a ristrutturazione.

Relativamente al punto 2, l’Agenzia delle Entrate ha più volte specificato come, nel caso di interventi sugli spazi comuni dei condomini, il Bonus Arredi può essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di mobili da destinarsi alle parti oggetto di ristrutturazione.

Nei casi di ristrutturazione di unità immobiliari dotate di giardino privato o di case ristrutturate acquistate, invece, nulla sembra vietare di poter usufruire dell’agevolazione garantita dal Bonus Mobili anche per l’acquisto di arredi da giardino.

È opportuno ribadire che, per il solo Bonus Mobili, è possibile effettuare il pagamento anche con l’utilizzo di carte di credito o di debito (bancomat), oltreché, naturalmente, tramite bonifico bancario parlante, la cui corretta compilazione è stata oggetto di un nostro approfondimento di qualche tempo fa, ancora del tutto valido.

Per tutte le informazioni, la documentazione e i chiarimenti relativi all’acquisto agevolato degli arredi, invitiamo i nostri lettori a consultare il nostro Dossier Speciale Bonus Mobili 2014, periodicamente aggiornato dalla nostra Redazione.

In questo articolo, invece, sono richiamate le ultimissime novità che sono intervenute sull’applicazione del Bonus Mobili 2014.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento