Restauro Arena di Verona: disponibile un pool di imprenditori
Restauro Arena di Verona: disponibile un pool di imprenditori

L’Arena di Verona come il Colosseo di Roma. Una cordata di imprenditori pronti a prendere in carico, per un investimento compreso tra i 5 e gli 8 milioni di euro,  il restauro dell’anfiteatro romano. L’assessore comunale all’edilizia pubblica Vittorio Di Dio aveva lanciato, l’anno scorso, un appello per chiedere l’intervento di un imprenditore per salvare il monumento-simbolo della città. Nei giorni scorsi, l’assessore ha annunciato che la proposta sarà discussa nelle prossime settimane.

 

Quali i lavori da svolgere e con quali soldi?
È sempre più urgente dare avvio ai lavori di sigillatura dei gradoni e di rifacimento dell’impianto elettrico, per un costo di circa 6 milioni di euro. Soldi che l’amministrazione municipale non ha in cassa ma spera di ricavare grazie a qualche sponsor.
A farsi avanti sarebbe stato un imprenditore noto per aver venduto residente di lusso nel veronese a Leonardo di Caprio e ai coniugi Pitt-Jolie. “Abbiamo già fissato un appuntamento – dice l’assessore – e nelle prossime settimane ci incontreremo per trovare un accordo. Mi ha contattato Alessandro Proto di Proto Consulting, dicendo di volermi incontrare per sviluppare questo progetto: ha spiegato di avere un gruppo di imprenditori del Triveneto che hanno intenzione di ripetere un’operazione come quella di Diego Della Valle con il Colosseo a Roma“.
Così l’assessore del Comune di Verona, Vittorio Di Dio, motiva l’approccio con un pool di imprenditori interessati a sostenere finanziariamente i lavori di manutenzione dell’Arena. “Proto ha anche detto di conoscere personalmente Della Valle – aggiunge l’assessore comunale – sebbene al momento questa manifestazione d’interesse per il nostro anfiteatro coinvolga solo imprenditori del Nordest. I nomi me li farà quando ci vedremo di persona. Quando sono stato contattato mi è stato detto che il budget disponibile è tra i 5 e gli 8 milioni di euro. Adesso aspettiamo questo incontro, vogliamo vedere dove hanno intenzione di arrivare questi imprenditori”.

 

A Verona come a Roma
Con l’operazione ‘Adotta il monumento’, il Comune di Verona, sull’esempio del Colosseo, cerca mecenati disposti, in cambio di pubblicità, a sostenere finanziariamente i lavori per la manutenzione dell’anfiteatro. Le problematiche con la Soprintendenza sono le stesse già affrontate per il monumento della Capitale e approvate dai funzionari.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento