A Milano, grazie al progetto “CityLife”, stanno nascendo un nuovo business shopping district e un’area residenziale al cui centro si trova un edificio che definisce nuovi standard: la Torre Isozaki, è un edificio ecosostenibile che conferma l’approccio «green» di tutto il progetto Citylife, un quartiere interamente pedonale e ad emissioni zero. La torre è stata progettata per garantire la massima efficienza e il contenimento dei costi energetici ed è immersa nel grande parco Pubblico di CityLife, di 170.000 m².

Con i suoi 202 m di altezza, distribuita su 53 piani (inclusi gli interrati), dei quali 46 sono a destinazione direzionale, la torre è in grado di ospitare fino a 3.800 persone su ca. 53.000 m². Progettata dall’architetto giapponese Arata Isozaki con Andrea Maffei, supera di 35 m la Torre Intesa Sanpaolo (167,25 m) a Torino, anch’essa realizzata con casseforme Doka.

Casseforme e servizi Doka per la Torre Isozaki, fra gli edifici più alti d’Italia
La Torre Isozaki, con un’altezza di 202 m, è tra gli edifici più alti in Italia. Foto Doka

L’impresa Colombo Costruzioni. di Lecco, già realizzatrice dell’intero complesso edilizio di Porta Nuova  Garibaldi (Milano), caratterizzato da una torre di 195 m di altezza progettata dall’arch. Cèsar Pelli, ha scelto Doka come partner delle casseforme ed attrezzature provvisionali evolute per la sua esperienza internazionale e pluri-decennale nei progetti Highrise.

“Doka ha soddisfatto le aspettative rispetto alle prescrizioni vincolanti del processo e del procedimento costruttivo, sviluppati e adottati dalla Colombo Costruzioni S.p.A., che si sono esplicitati nelle relative specifiche tecniche costruttive. Si è ottenuto un elevato livello prestazionale delle attrezzature provvisionali di ripresa Doka in relazione alla qualità realizzativa degli elementi costruttivi e delle condizioni operative con elevati livelli di sicurezza” afferma Corrado Caldera, Construction Manager di Colombo Costruzioni S.p.A.”

Doka Italia ha fornito le casseforme a ripresa autorampanti e gli schermi di protezione a ripresa perimetrali. La struttura al rustico verrà ultimata entro la metà del 2014, con un anticipo di circa tre mesi sulla data prevista. Le modalità del procedimento costruttivo, sviluppato dalla Colombo Costruzioni e totalmente supportate da Doka, hanno ridotto in modo sostanziale i tempi dei cicli di costruzione previsti.

Doka con le casseforme e i servizi personalizzabili in funzione delle esigenze della produzione edilizia, si è distinta ancora una volta quale partner affidabile delle imprese costruttrici.

Massimiliano Guelfi, Engineering Manager di Doka Italia, può affermare: “La Torre Isozaki è il primo edificio in Italia che si sviluppa in altezza, in cui il solaio e le pareti dei nuclei vengono realizzati nello stesso ciclo di costruzione, anziché con il nucleo in avanzamento.”

Casseforme e servizi Doka per la Torre Isozaki, fra gli edifici più alti d’Italia
Lo schermo di protezione Xclimb 60 protegge i lavoratori e assicura un avanzamento dei lavori senza alcun impedimento con qualsiasi condizione atmosferica. Foto Doka

Calcestruzzo faccia a vista per conferire una speciale connotazione alla struttura architettonica
La finitura del calcestruzzo a vista per le pareti esterne dei vani ascensori panoramici rappresenta una sfida speciale per i tecnici delle casseforme. Gli ascensori panoramici integrati nelle pareti esterne sono inseriti fra le superfici in calcestruzzo faccia a vista in modo da creare una silhouette armonica.

L’architetto Arata Isozaki ha dato grande importanza alla struttura armonica delle facciate continue dell’edificio, per sottolineare una superficie simmetricamente uniforme. Un’ulteriore caratteristica è l’inserimento della scala a tre rampe prefabbricata con pianerottoli doppi d’angolo. A tale scopo, è stato necessario considerare, già in fase di progettazione, aperture di larghezza superiore alla media nei piani di calpestio delle piattaforme dell’unità auto-rampante.

Gli ingegneri Doka sono stati in grado di soddisfare anche questo particolare requisito del cliente. Il vantaggio per l’impresa costruttrice è un montaggio comodo e rapido delle rampe prefabbricate delle scale, il che a sua volta consente di ottimizzare il tempo d’impiego delle gru.

La tecnologia di ripresa autorampante accelera l’avanzamento dei lavori e consente di ridurre i costi di costruzione
Il sollevamento della cassaforma a ripresa viene effettuato con i sistemi autorampanti SKE100 plus tramite meccanismi idraulici. Con questa tecnologia viene traslata non solo la cassaforma, ma anche il braccio di distribuzione del calcestruzzo, integrato nel sistema di ripresa autorampante. Grazie all’impiego dei sistemi autorampanti Doka, l’utilizzo della gru si riduce alla traslazione della cassaforma per solai e pilastri e al montaggio del ferro d’armatura.

Casseforme e servizi Doka per la Torre Isozaki, fra gli edifici più alti d’Italia
Il sistema autorampante SKE100 plus effettua la traslazione della cassaforma in modo completamente automatizzato tramite meccanismi idraulici. Foto Doka

La singola sezione di getto misura circa 3,90 m d’altezza, e i cicli di lavoro medi per tutta l’altezza della costruzione sono di una settimana. Lo schermo di protezione XClimb 60 protegge i lavoratori nella torre, a qualsiasi altezza, e assicura al tempo stesso l’avanzamento dei lavori con qualsiasi condizione atmosferica e in ogni stagione dell’anno, senza alcuna limitazione. Per la cassaforma delle pareti dei nuclei e dei vani ascensori panoramici, la cassaforma a travi Top 50 è la soluzione ideale.

“Grazie all’affidabile tecnologia delle attrezzature Doka ed al supporto in loco del team Doka, è stato possibile rispettare i tempi programmati  da Colombo Costruzioni in relazione ad una dettagliata  pianificazione operativa della produzione che ha ridotto di circa tre mesi i tempi inizialmente previsti di realizzazione dell’opera al rustico. Il che comporta anche una riduzione dei costi di produzione”, afferma Gianfranco Cesana – Direttore Tecnico della Colombo Costruzioni.

Una prerogativa essenziale è il fatto che Doka, con la sua filiale in Italia, sia in grado di offrire in loco la propria competenza e l’ampio know-how nel settore Highrise. “Grazie alla presenza capillare di Doka, non solo parliamo la stessa lingua qui in Italia, ma siamo in grado di abbreviare il processo di richieste di assistenza. In questo modo si riducono tempi e costi”, afferma Caldera. “Ciò che ci ha colpito in modo particolare, è stato il servizio di montaggio, allestimento e installazione delle casseforme in cantiere. Ci siamo affidati alla competenza dei collaboratori Doka, gli specialisti del settore, che sono stati in grado di montare i sistemi  di attrezzature provvisionali in brevissimo tempo.

In sintesi

Progetto: Torre Isozaki, edificio adibito ad uffici

Luogo: Milano, Italia

Committente: CityLife S.p.A.

Impresa costruttrice: Colombo Costruzioni S.p.A. Lecco

Data di inizio dei lavori: Settembre 2012

Data prevista di ultimazione dei lavori: Estate 2014 (struttura al rustico)

Altezza: 202 m

Sezione di getto: 3,90 m

Cicli di lavoro: 1 settimana per ogni sezione di getto

Tecnica di casseratura    

Sistemi: schermo di protezione Xclimb 60, sistema autorampante SKE100 plus, cassaforma a travi Top 50

Servizi: progettazione della cassaforma, montaggio, allestimento, installazione delle attrezzature provvisionali Doka in cantiere, servizio esperti di montaggio

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento