Energia elettrica

Un balzo deciso verso il futuro o una notizia da “fantascienza”? Pare infatti che entro il 2020 saranno realizzate le prime case alimentate esclusivamente tramite elettricità.

 

Sono definite abitazioni “full electric”, e si configureranno alla stregua di edifici residenziali che non avranno bisogno di metano per espletare tutte le dinamiche energetiche: il raggiungimento di una vera e propria rivoluzione elettrica andrà a coinvolgere infatti in un futuro molto immediato il settore dell’edilizia consentendo di sfruttare in maniera efficiente meglio l’energia autoprodotta mediante l’utilizzo di fonti rinnovabili come l’energia solare e le biomasse.

Approfondisci ed amplia la tematica consultando la pagina speciale di Guidambiente.

Per cui addio rischi di fughe di gas ed altri inconvenienti (più o meno gravi) derivanti dall’utilizzo di metano e derivati. Questi tipologia di edifici funzionanti a completa “trazione elettrica” porteranno in dote una elevata efficienza energetica, permettendo un ingente risparmio sui consumi.

È notizia proprio di questa settimana che anche in Italia si sta cominciando a  sviluppare con discreta agilità il settore delle energie rinnovabili (a tal proposito leggi l’articolo Rinnovabili, Italia in costante crescita: oltre 700mila impianti nel paese, sul portale di Ediliziaurbanistica.it).

La riduzione dell’utilizzo dei combustibili fossili è certamente la linea di orizzonte che è necessario raggiungere per inaugurare davvero una nuova stagione nel settore energetico: il sogno del “full electric” non è più un’utopia. È tempo di guardare avanti.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento