Partita regolarmente dallo scorso 31 marzo 2014 l’iniziativa dell’Agenzia delle Entrate per la consultazione gratuita delle banche dati catastali e ipotecarie.

 

Come anticipato su queste pagine (si veda l’articolo su Ediltecnico del 13  marzo 2014), i contribuenti possono conoscere tutte le informazioni sui propri immobili tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate in maniera del tutto gratuita e senza spese ed oneri.

I documenti che è possibile consultare sono i seguenti: la visura catastale (per soggetto e per immobile); la mappa con la particella terreni; la planimetria del fabbricato; la visura ipotecaria. Per eseguire la consultazione dei dati catastali occorre che le persone fisiche si siano autenticate ai servizi Fisconline ed Entratel dell’Agenzia.

La procedura è attiva per gli immobili presenti su tutto il territorio nazionale, dei quali i contribuenti risultano titolari, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Fanno eccezione i dati catastali degli immobili situati nelle Province autonome di Trento e di Bolzano, ove vige il sistema tavolare.

Le informazioni catastali potranno essere consultate gratuitamente anche presso gli sportelli catastali decentrati, in questo caso non solo per le persone fisiche.

Ricordiamo che la consultazione gratuita delle banche dati catastali è stata ufficializzata con la la recente circolare n. 2014/31224 dell’Agenzia delle Entrate in attuazione di quanto stabilito dal Decreto sulle semplificazioni fiscali (decreto legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modificazioni dalla legge 26 aprile 2012, n. 44).

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

Scrivi un commento