Parte con un grandissimo successo Edifici 2020, il Road Show dedicato agli Edifici a Energia Quasi Zero organizzato da Maggioli Editore e ANDIL. La tappa di Bologna di venerdì scorso ha infatti registrato il tutto esaurito con la presenza di oltre 300 professionisti dell’edilizia che hanno affollato la Sala Italia del Palazzo della Cultura e dei Congressi di Fiera Bologna.

La scadenza del 31 dicembre 2018, fissata dal Decreto del Fare (DL 63/2013) impone che gli edifici di nuova costruzione occupati da pubbliche amministrazioni e di proprietà di queste ultime, compresi gli edifici scolastici, debbano essere Edifici a Energia Quasi Zero.

La platea

Si tratta di un termine fondamentale per lo sviluppo di una nuova edilizia, improntata al risparmio energetico e alla sostenibilità e che richiederà l’impegno dei progettisti, chiamati fin da ora a elaborare soluzioni in tal senso.

E il tema degli edifici NZEB è stato ampiamente trattato dai protagonisti della giornata di studio, introdotta dall’ing. Nicola Massaro, responsabile dell’Area Tecnologie e Qualità dell’ANCE.

Tutti interessanti e densi di spunti gli interventi che si sono susseguiti durante il convegno (gli atti del convegno saranno pubblicati sul sito e sul quotidiano online Ediltecnico.it nei prossimi giorni).

Elisa Di Giuseppe

L’ing. Laurent Socal, consulente CTI e vicepresidente ANTA, ha tenuto desto l’interesse della platea ripercorrendo il quadro normativo nazionale e analizzando i contenuti della EPBD Recast. Marco Corradi, di ACER Reggio Emilia e presidente di Cecodhas ha fornito spunti di riflessione sul ruolo che avrà l’housing sociale nel futuro e la trasformazione del patrimonio edilizio nazionale in chiave NZEB.

A seguire i professori Elisa Di Giuseppe, Marco D’Orazio e Costanzo Di Perna della Università Politecnica delle Marche hanno approfondito il concetto di Edificio NZEB (Net o Near), i limiti di consumo energetico in area mediterranea, la valutazione dei costi e benefici delle scelte progettuali e il problema di coniugare la salute e gli Edifici a Energia Quasi Zero.

Un'altra immagine della platea

Grande interesse da parte dei partecipanti alle soluzioni e alle tecnologie presentate dalle aziende che hanno partecipato all’evento e che hanno potuto dialogare direttamente con i progettisti intervenuti al convegno.

L’ing. Michele Destro, responsabile marketing e ricerca e sviluppo del Gruppo Stabila, ha presentato le novità apportate al sistema antisismico brevettato Taurus. L’arch. Fabio Zoppetti ha illustrato la gamma di prodotti e soluzioni di FBM con particolare enfasi al solaio bidirezionale in laterocemento (sistema Ortosap).

Hanno spiegato ai progettisti interessati le proprie novità di prodotto anche l’ing. Emanuele Serventi, direttore tecnico del Gruppo Danesi, e l’arch. Davide Desiderio Image & Communication Manager di SanMarco.

Hanno poi partecipato all’evento anche Enrico Lanconelli, product manager di Wienerberger, che ha presentato la linea Porotherm e Industrie Cotto Possagno che ha fornito informazioni tecniche sulle soluzioni di coperture in cotto ad alte prestazioni.

Il Road Show Edifici 2020 continua il suo giro d’Italia, toccando le principali città italiane. Ricordiamo che la partecipazione ai convegni è gratuita, previa iscrizione sul sito, e da diritto ai Crediti Formativi Professionali (CFD) per architetti, ingegneri e geometri.

Le prossime tappe

Roma, 9 maggio 2014

Verona, 6 giugno 2014

Bari, 19 settembre 2014

Milano, 17 ottobre 2014

Torino, 28 novembre 2014

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento