Riforma fiscale, in arrivo la revisione degli estimi catastali

Sarà probabilmente discusso e varato nella riunione del Consiglio dei Ministri di venerdì prossimo, il decreto sulla riforma fiscale.

Come anticipato nei giorni scorsi tra le misure contenute nel provvedimento che sarà all’esame dell’esecutivo ci saranno anche la revisione degli estimi catastali e l’applicazione dell’Ici sui beni della Chiesa.

Si parla di una riforma del catasto a livello locale: saranno rivisti gli estimi urbani medi, comune per comune o su zone omogenee o per quartieri all’interno dello stesso centro abitato. 

Secondo alcune indiscrezioni il nuovo sistema dovrebbe considerare assieme alla rendita (il reddito medio al netto delle spese di manutenzione e gestione del bene), il valore patrimoniale del bene, per ottenere una base imponibile adeguata da utilizzare per le diverse tipologie di tassazione.

Per rivedere l’attuale sistema si sta pensando ad un nuovo meccanismo di classificazione degli immobili che attraverso un sistema di funzioni statistiche correlino il valore del bene o il reddito dello stesso alla localizzazione e alle caratteristiche edilizie.

Nel decreto all’esame del CdM di venerdì troveranno probabilmente spazio anche le aliquote Imu da applicare con il primo acconto di giugno.

E come annunciato nei giorni scorsi nel nuovo provveidmento dovrebbe essere presente anche   l’introduzione dell’Ici per gli immobili della Chiesa oggi esentati dall’imposta.

Saranno esenti solo le proprietà nelle quali si svolge in modo esclusivo un’attività non commerciale.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento