Il Milleproroghe passa alla Camera, ecco le novità in edilizia

Le principali novità introdotte dalla Camera al disegno di legge di conversione del DL n. 150/2013 (Milleproroghe), approvato lunedi, riguardano anche il mondo dell’edilizia. Il Ripristino dei termini per gli obblighi minimi prescritti dal D.Lgs. 28/11 in materia di incremento della quota rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati; rinvio al 1° gennaio 2015 dell’entrata in vigore delle sanzioni per le inadempienze sul Sistri; proroga del blocco degli sfratti per fine locazione fino al 31 dicembre 2014. I provvedimento passa ora al Senato per il via libero definitivo entro il 28 febbraio.

Cancellate le proroghe per l’aumento della quota FER negli edifici
In sede di conversione del decreto Milleproroghe (DL n. 150/2013) al Senato era stato introdotto il rinvio dal 1 gennaio 2014 al 1 gennaio 2015 dell’obbligo di aumento della quota dal 20% al 35% delle fonti rinnovabili per usi termici negli edifici nuovi e sottoposti a ristrutturazioni rilevanti. Queste proroghe vengono cancellate; sono confermati i termini per gli obblighi minimi prescritti dal D.Lgs. 28/11:
a) il 20% della somma dei consumi di acqua calda, riscaldamento e raffrescamento quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 31 maggio 2012 al 31 dicembre 2013;
b) il 35% della somma dei consumi di acqua calda, riscaldamento e raffrescamento quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;
c) per il 50% della somma dei consumi di acqua calda, riscaldamento e raffrescamento a partire dal 1° gennaio 2017.

Sistri, rinvio a gennaio 2015 delle sanzioni
Per il sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi (Sistri) il Milleproroghe conferma lo slittamento al 1° gennaio 2015 dell’entrata in vigore delle sanzioni per le inadempienze per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi, per i Comuni e le imprese di trasporto dei rifiuti urbani in Campania.

Edilizia residenziale
Il Milleproroghe rinvia al 31 dicembre 2016 il termine ratificare i contratti di programma per la rilocalizzazione degli interventi del programma straordinario di edilizia residenziale a favore dei dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata.

Prevenzione incendi per gli alberghi
Prorogato al 31 dicembre 2014 il termine per adeguarsi alle disposizioni di prevenzione incendi per le strutture ricettive turistico-alberghiere. Demandato a un decreto del Ministro dell’Interno l’aggiornamento delle regole tecniche di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle stesse attività turistico-alberghiere (di cui al DM 9 aprile 1994).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento