La commissione Ambiente del Consiglio regionale del Lazio ha approvato le prime modifiche al Piano Casa del Lazio. Ecco in cosa consistono:
– sono state abrogate alcune deroghe alle norme urbanistiche per la realizzazione di impianti sciistici;
– si possono realizzare piccoli impianti di compostaggio in zona agricola;
– vengono esclusi dal Piano Casa gli edifici situati nelle aree naturali protette, in assenza di specifica previsione nel piano di assetto;
– approvate le tutele più stringenti e la proroga di un anno della validità delle norme di salvaguardia in attesa dell’approvazione del Piano territoriale paesistico regionale.
– vengono modificate le norme che riguardano i programmi integrati di recupero, si torna al testo originario del 2009 e vengono modulati in modo diverso i premi di cubatura previsti, aumentati fino al 100%, solo per gli interventi che riguardano il recupero di aree costiere.

Il patrimonio della regione è da tutelare: l’unico modello di sviluppo possibile oggi coniuga innovazione, progresso e salvaguardia dell’ambiente.  Questi i principi cui si sono ispirate queste prime modifiche.

“L’approvazione della legge – ha spiegato Michele Civita, assessore alle Politiche del territorio – permette la tutela dei parchi e le aree protette. Punta a migliorare il Piano casa e a ricostruire un normale rapporto istituzionale con il Ministero per i Beni e le attività culturali, che ha portato alla sottoscrizione da parte del Ministro Bray e del Presidente Zingaretti di un accordo per l’approvazione definitiva del Piano Paesistico, il più importante strumento regionale in materia di pianificazione urbanistica”.

L’obiettivo è offrire un incentivo concreto per rigenerare gli spazi delle nostre città che devono diventare più funzionali (e belle) e non prevedere altre costruzioni. Per le famiglie in difficoltà, inoltre, verranno realizzate abitazioni a canone calmierato.

Leggi anche Piano Casa: tutte le nuove scadenze delle Regioni italiane.

Per i contenuti sintetici dei Piani Casa di ciascuna Regione rimandiamo al Dossier Piano Casa e al post con la Mappa e la tabella Regione per Regione.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

2 Commenti

  1. vorrei sapere se i mq.70 max previsti dal piano casa sono calpestabili oppure da intendersi “vuoto x pieno” comprensivi anche dei muri di tamponatura, quindi per il calcolo della superficie è d’obbligo misurare il perimetro extra mura. In termini di superficie utile calpestabile c’ è una bella differenza tra calcolo intra o extra mura!! almeno almeno mq. 10 in meno!!. La legge non è esplicita e crea confusione
    Grazie

Scrivi un commento