Le tasse sulla casa ci stanno facendo impazzire: molta è la confusione. Due cose sono certe. La prima è che le tasse sulla casa non diminuiscono come ci era stato promesso (a tal proposito leggete Sorpresa! Abolita l’IMU, nel 2013 sulla casa si è pagato quanto il 2012 (quando l’IMU c’era). La seconda cosa certa è che la confusione sulle tasse non corrisponde a una confusione sui prezzi delle case, che da un pò seguono sempre la stessa tendenza: crollano.

La flessione congiunturale nel terzo trimestre è infatti l’ottava consecutiva: nel terzo trimestre 2013 i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie sia per fini abitativi sia per investimento registrano un calo dell’1,2% rispetto al trimestre precedente, e del 5,3% su base annua.

La flessione congiunturale registrata  è di ampiezza doppia rispetto a quella rilevata nel secondo (-1,2% rispetto a -0,6%): questo andamento – spiega l’Istat – va ascritto in parte a fattori stagionali.

La diminuzione dei prezzi su base annua è pari al 5,3%, (la settima consecutiva), valore più contenuto di quello registrato nel trimestre precedente (-5,9%). Al calo congiunturale contribuiscono soprattutto le diminuzioni dei prezzi delle abitazioni esistenti (-1,3%) mentre per le case nuove si registra un -0,5%.

La tendenza è la stessa su base annua con la diminuzione dei prezzi delle abitazioni esistenti del 6,8% e un calo per quelle di nuova costruzione del 2,0%. In un quadro di marcata diminuzione dei prezzi che tuttora perdura, la riduzione dell’ampiezza della flessione tendenziale si registra sia per i prezzi delle abitazioni esistenti (-6,8%, da -7,6% del secondo e 8,1% del primo trimestre) sia per i prezzi delle abitazioni nuove (-2,0%, da -2,2% del secondo trimestre).

In media, nei primi tre trimestri dell’anno in corso, i prezzi delle abitazioni diminuiscono del 5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sintesi di un calo dell’1,8% dei prezzi delle abitazioni nuove e del 7,5% dei prezzi di quelle esistenti.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento