Tra le ultime novità contenute nella Legge di Stabilità 2014, approvate mercoledi dalla Commissione Bilancio, sono da sottolineare l’otto per mille da destinare alla messa in sicurezza delle scuole, la realizzazione di stadi nuovi, la sanatoria per le spiagge e la proroga della Mini-Imu.

L’emendamento approvato per destinare l’otto per mille alle scuole dà la possibilità di destinare questa percentuale all’edilizia scolastica sulla dichiarazione dei redditi. Interventi di ristrutturazione, efficienza energetica, messa in sicurezza e adeguamento antisismico sono quelli a cui si punta, per il miglioramento del patrimonio edilizio scolastico italiano, decisamente in cattivo stato, in molti casi.

Via libera inoltre a 45 milioni per la messa in sicurezza degli stadi esistenti e per la costruzione di nuovi stadi, ma senza i complessi residenziali, anche lontano dall’impianto sportivo. Gli unici interventi realizzabili saranno quelli utili alla fruibilità dell’impianto sportivo.

Ultima nota, ma non meno importante: i proprietari residenti nei Comuni che nel 2013 hanno alzato l’aliquota, e che per scarse coperture non possono beneficiare della cancellazione dell’Imu, hanno otto giorni in più per pagare il residuo di imposta: slitta dal 16 al 24 gennaio il pagamento della Mini Imu. In questo lasso di tempo il Governo dovrà trovare le coperture che permetteranno di cancellare o rimborsare in un secondo momento la Mini Imu. Il problema verrà rirpoposto per il DL IMU, la cui conversione deve avvenire entro il 30 gennaio.

Per le spiagge, i procedimenti giudiziari ancora pendenti al 30 settembre 2013 (per il pagamento di canoni e indennizzi per l’utilizzo dei beni demaniali marittimi) possono essere risolti pagando in un’unica soluzione il 30% delle somme dovute o il 60% in sei rate al massimo.

Leggi la pagina dedicata alla Legge di Stabilità 2014.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento