Il 13 dicembre la Giunta alla semplificazione delle procedure edilizie del Comune di Milano ha dato il via libera al nuovo regolamento edilizio, che contiene l’aggiornamento delle metrature e il recupero degli immobili abbandonati. Con maggiore precisione il nuovo regolamento prevede:
incentivi volumetrici per edifici riqualificati energeticamente, per beni storici e per concorsi privati;
– norme per il recupero degli immobili abbandonati e per sale gioco e scommesse lontane da scuole, chiese, parchi e ospedali;
– snellimento e semplificazione delle procedure edilizie e aggiornamento delle metrature per alloggi, camere da letto e bagni;
revisione obbligatoria per stabili con almeno 50 anni di vita;
– biciclette e giochi dei bambini nei cortili;
– norme per la legalità, l’antimafia e la sicurezza nei cantieri.

Dopo una fase di confronto e ascolto con i consigli di zona, gli ordini professionali, gli operatori, le cooperative, i sindacati e le associazioni ambientaliste e cittadine, il Regolamento aggiornato è stato approvato.

Ha dichiarato il vicesindaco della città Ada Lucia De Cesaris: “Il nuovo Regolamento edilizio approvato dalla Giunta è frutto del lavoro di ascolto e condivisione che abbiamo fatto in questi mesi con diverse anime della città. Abbiamo ascoltato e accolto alcune delle osservazioni avanzate e ora abbiamo finalmente definito le nuove norme che, non solo permetteranno una completa attuazione del PGT, ma garantiranno anche maggiore attenzione e cura del territorio, oltre che una migliore efficienza della struttura amministrativa”.

Il testo del nuovo regolamento edilizio passa ora all’esame della Commissione e poi del Consiglio comunale.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento