Milleproroghe, ok del Senato. Bocciato il condono in Campania

Il Senato ha dato ieri il via libera al decreto Milleproroghe. Ora il provvedimento tornerà all’esame della Camera dei deputati che aveva già dato un primo ok lo scorso 26 gennaio. 

Tra i rinvii previsti dal provvedimento ci sono: 

 – proroga al 31 marzo 2012 del termine per presentare le domande di variazione catastale per il riconoscimento della ruralità dei fabbricati

 – slittamento al 31 dicembre 2012 del termine per le verifiche sugli edifici di interesse strategico e sulle opere infrastrutturali di fondamentale rilievo sotto il profilo antisismico;

–  rinvio al 31 dicembre 2012 dell’esecuzione degli sfratti riguardanti particolari categorie sociali disagiate;

– differimento al 30 giugno 2012 dell’entrata in vigore del Sistri

Segnaliamo inoltre che l’emendamento sul condono in Campania, ritenuto ammissibile dalle Commissioni di Palazzo Madama (vedi news “Milleproroghe, rispunta la sanatoria degli abusi edilizi in Campania“), è stato bocciato dalle stesse Commissioni prima del voto  in aula. L’emedamento proponeva slittamento di un altro anno dell’avvio delle demolizioni degli edifici abusivi in Campania con effetto retroattivo.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento