L’esecuzione di fissaggi su calcestruzzonon previsti in fase di posa delle armature, può avvenire mediante l’utilizzo di diversi prodotti, grazie ai quali l’ancoraggio avviene attraverso interazioni di tipo meccanico o chimico. Tecfi offre prodotti certificati ETA-CE basati su entrambe le soluzioni tecnologiche, per dare la possibilità di scegliere il fissaggio ideale in ogni situazione, in conformità a quanto prescritto dal paragrafo 11.1 delle nuove NTC; per gli ancoranti per utilizzo in calcestruzzo si applica infatti il punto C del succitato paragrafo, in quanto prodotti coperti da linea guida europea.

Tra i fissaggi meccanici più conosciuti ed adoperati vi sono, senza dubbio, gli ancoranti a espansione a controllo di coppia in acciaio con lamierino, tipo Tecfi AJE01. Questo prodotto, dotato di un ottimo rapporto qualità/prezzo, ha certificazioni riconosciute a livello nazionale ed internazionale per utilizzo in calcestruzzo fessurato e non, anche in caso di incendio.

Questo tipo di fissaggio permette installazioni sicure e capaci di garantire elevate tenute, anche nelle condizioni più difficili, come nel caso di calcestruzzo fessurato.

Negli ultimi anni, a fianco dei sistemi di fissaggio più diffusi, si sono affiancati prodotti sempre più innovativi e dotati di peculiarità uniche, atte a ridurre notevolmente i tempi d’installazione dei fissaggi classici del tipo ad espansione e chimici, senza intaccare le prestazioni in termini di resistenza alle sollecitazioni. Tra i prodotti più innovativi nell’offerta Tecfi, figura la vite per calcestruzzo HXE-Concreto®. Recentemente, la gamma di questo prodotto è stata ampliata con nuove tipologie certificate secondo le linee guida europee, offrendo così al cliente finale un ampio ventaglio di soluzioni. In particolare, è stata inserita una nuova versione con barra filettata (HXE02) e a testa svasata piana (HXE 03): questi nuovi prodotti vanno ad affiancare la vite a testa esagonale con falsa rondella HXE01, disponibile fino al diametro di 16 mm.

Le viti per calcestruzzo HXE Concreto® presentano una serie di notevoli vantaggi rispetto al fissaggio ad espansione, tra cui la rimozione completa del fissaggio senza danneggiare il calcestruzzo, cosa altrimenti impossibile con i comuni fissaggi ad espansione. La versione con barra filettata (HXE02) presenta alcune analogie con i più comuni tasselli ad espansione, sia per l’aspetto del fissaggio una volta eseguito, sia per la possibilità di sfruttare la filettatura metrica dopo l’installazione.

HXE02 permette, inoltre, l’esecuzione di fissaggi temporanei completamente rimovibili, senza azioni traumatiche come taglio o foratura del calcestruzzo, la posa in opera di punti di fissaggio riutilizzabili o di fissaggi che permettono infinite volte la rimozione e ricollocazione dell’elemento fissato per finalità operative o di manutenzione (ad esempio, il fissaggio di macchinari su pavimento industriale). Questo aspetto, unito all’installazione particolarmente semplice e non legata alla verifica della coppia di serraggio, permette la posa in opera di fissaggi in modo molto rapido.

Dal punto di vista progettuale, il dimensionamento di un fissaggio con ancoranti metallici non presenta le difficoltà legate alla progettazione di ancoraggi con fissaggi chimici. Inoltre, gli ancoranti HXE Concreto® offrono uno dei più grandi vantaggi caratterizzanti i fissaggi chimici rispetto agli altri: la possibilità di essere installati con ridotti interassi e distanze dai bordi. Rispetto alle resine, invece, la vite per calcestruzzo è di più rapida e semplice installazione, con tempi di attesa nulli per l’applicazione del carico.

Sul sito www.tecfi.it è possibile scaricare tutta la documentazione tecnica e conoscere l’intera gamma dei fissaggi pesanti.

Articolo di Stefano Ciliberto, Ingegnere – Research, Development & Certifications Tecfi S.p.A.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento