“Il problema riguarda soprattutto gli edifici di vecchia costruzione non ancora riqualificati dal punto di vista energetico, ovvero quelli appartenenti alle categorie D, E, F e G. Per ottenere la documentazione di legge è necessario rivolgersi a tecnici ed esperti in materia di certificazione energetica, con spese che possono toccare anche i 1500 euro, ma la Provincia ha deciso di affidare questo compito all’Agenzia per l’energia CasaClima: i costi a carico del cittadino sarebbero di appena 150 euro più Iva, e la procedura prevederebbe una modulistica notevolmente semplificata. Per il via libera definitivo del provvedimento occorre solo attendere l’ok da Bruxelles”. Ha dichiarato il presidente della Provincia di Bolzano Durnwalder.

I 1500 euro si riferiscono alla certificazione CasaClima, che prevede un protocollo preciso di verifiche progettuali e in cantiere. Tale certificazione risulterebbe troppo onerosa verso quegli edifici realizzati per limitare il dispendio energetico. Il nuovo protocollo semplificato per le classi D, E, F segue la procedura già introdotta dell’appartenenza dell’edificio alla classe energetica G che può essere rilasciata dall’Agenzia CasaClima su richiesta documentata da parte del proprietario.

 “L’intento è proprio quello di non gravare sulle tasche dei cittadini in modo troppo oneroso”, ha sottolineato il presidente di CasaClima, Stefano Fattor.

La certificazione energetica per gli edifici in classe D, E, F riguarda gli edifici della Provincia di Bolzano e avviene attraverso una procedura a costi contenuti, semplicemente tramite la consegna all’Agenzia CasaClima dei seguenti documenti:
– richiesta ufficiale, da compilare online;
– foto-documentazione dell’edificio e caldaia;
– calcolo energetico CasaClima elaborato da un tecnico qualificato;
– planimetrie dell’edificio.

Seguiranno i controlli a campione dell’Agenzia CasaClima.

Per quanto riguarda la tariffa relativa alla certificazione energetica per edifici nuovi e risanamenti con bonus cubatura nelle classi oro, A, B e C, si arriverà a 870 euro più 0,87 euro per metro quadro oltre i 500 metri quadrati di superficie calpestabile.

Il bonus cubatura in caso di risanamento è riservato solo alle classi CasaClima A, B, C, ma per contribuire anche a preservare il pregio architettonico e artistico delle costruzioni storiche, verrà concesso anche a chi dimostrerà di aver fatto tutto quanto era possibile, dal punto di vista tecnico, per ridurre al massimo il consumo energetico. A tale proposito è stata istituita dalla Provincia di Bolzano un’apposita classe riservata ai risanamenti, la classe CasaClima R (leggi Certificazione energetica, a Bolzano nasce la Classe R per il risanamento).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento