Dopo aver affrontato ed analizzato negli anni precedenti il tema della sicurezza sul lavoro, dei crediti commerciali e della business continuity, il Premio Assiteca, riconoscimento unico dedicato alla gestione del rischio nelle imprese italiane e promosso da Assiteca, primario gruppo di brokeraggio assicurativo, ha approfondito quest’anno il tema della Compliance.

Per gestire i rischi di Compliance rischi di non conformità alle normative – le aziende mettono a punto un insieme di processi organizzativi funzionali alla prevenzione delle violazioni di norme o regolamenti, da cui possono derivare sanzioni, perdite operative e provvedimenti di interdizione dell’attività.

Una corretta gestione in questo ambito aiuta le aziende a promuovere e consolidare i propri principi etici, a migliorare le relazioni con la clientela, a tutelare gli amministratori da possibili responsabilità personali e ad armonizzare i comportamenti dei dipendenti: questo si traduce anche in un miglioramento della loro competitività.

Le aziende selezionate quali Finaliste del Premio hanno presentato il proprio caso di studio in un incontro dedicato lo scorso martedì 29 ottobre a Milano presso la sede del Gruppo 24ORE:

Categoria Piccole e Medie Imprese
– F.I.V. Fabbrica Italiana Valvole – Produzione di rubinetti e accessori per termoidraulica.
– LEO PHARMA – Ricerca e produzione di farmaci per curare le patologie dermatologiche.
– PETROLTECNICA – Bonifiche e smaltimento di rifiuti industriali.
– SECH – Terminal Contenitori Porto di Genova.

Categoria Grandi Imprese
– BOSCH REXROTH – Tecnologie per l’azionamento e il controllo del movimento.
– ISAGRO – Produzione e distribuzione di agro farmaci.
– NTV Nuovo Trasporto Viaggiatori – Trasporto ferroviario ad alta velocità.
– SKF Industrie – Produzione e vendita Cuscinetti Volventi.

Le best practices delle Aziende vincitrici saranno presentate nell’ambito del 10° Annual Economia e Finanza del Gruppo 24ORE, che si terrà a Milano il prossimo 28 novembre.

Durante l’incontro, con il coinvolgimento di economisti, delle istituzioni e di rappresentanti del mondo finanziario, verrà delineato lo scenario economico e finanziario del Paese attraverso il confronto con il resto d’Europa e gli altri mercati internazionali.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento