Analizziamo l’iter del rilascio del certificato di agibilità. Le fonti normative alla base del certificato di agibilità sono due. La disciplina specifica si trova negli artt. 24-26 del testo Unico dell’Edilizia, ma vanno considerate anche le previsioni della legge 241/1990 su lprocedimento amministrativo nella parte relativa alla nomina del responsabile del procedimento (artt. 4 e 5).

NOVITÀ 

Riforma Madia, c’è un’altra novità: la segnalazione certificata di agibilità

 

Certificato di agibilità: l’oggetto

Il certificato di agibilità viene rilasciato dal Comune in caso di nuova costruzione e per le ricostruzioni o sopraelevazioni totali e parziali. Occorre l’agibilità anche nei casi in cui gli interventi sugli edifici possono influenzare le condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico.

Ricordiamo che il recente Decreto del Fare ha introdotto la possibilità di rilasciare il c.d. certificato di agibilità parziale. Sul punto si veda il post di Mario Di Nicola Ammessa l’agibilità frazionata degli edifici con il Decreto del Fare.

Lavori edilizi: guida a permessi e autorizzazioni

Lavori edilizi: guida a permessi e autorizzazioni

Antonella Mafrica e Mario Petrulli, 2016, Maggioli Editore
Raccolta completa degli e-book: - Gli interventi edilizi: definizioni e titoli abilitativi - L’attività edilizia libera - Gli interventi edilizi per le opere precarie da esterni - Gli oneri per il rilascio del permesso di costruire - L’efficacia temporale del...

29,99 € 26,99 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

Presentazione della domanda per il certificato di agibilità

La domanda per il rilascio del certificato di agibilità va presentata, entro 15 giorni dal termine dei lavori di finitura dell’intervento, allo Sportello Unico per l’Edilizia a cura del soggetto titolare del permesso di costruire o del soggetto che ha presentato la DIA.

Ecco la documentazione che deve accompagnare la domanda per il rilascio del certificato:

1. Copia della dichiarazione presentata per l’iscrizione al Catasto

2. Dichiarazione sottoscritta dallo stesso richiedente il certificato di agibilità di conformità dell’opera rispetto al progetto approvato e alla avvenuta prosciugatura dei muri e della salubrità degli ambienti

3. Dichiarazione di conformità degli impianti installati negli edifici adibiti a uso civile

 

Il responsabile del procedimento

Come previsto dagli artt. 4 e 5 della legge sul procedimento amministrativo, entro 10 dal deposito della domanda, lo Sportello Unico è chiamato a comunicare all’interessato il nominativo del responsabile del procedimento.

top_ebook

Istruttoria per il rilascio del certificato di agibilità

Entro 30 giorni dalla ricezione della domanda, previa eventuale ispezione dell’edificio, il dirigente o il responsabile del competente ufficio comunale rilascia il certificato, dopo avere esaminato la seguente documentazione:

1. Certificato di collaudo statico (art. 67 del DPR 380/2001)

2. Certificato dell’Ufficio tecnico della Regione che attesta la conformità delle opere eseguite nelle zone sismiche (capo IV, parte II del DPR 380/2001)

3. Documentazione allegata alla richiesta di rilascio del certificato di agibilità (vedi paragrafo relativo)

4. Dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa su accessibilità e superamento delle barriere architettoniche (artt. 77 e 82 del DPR 380/2001)

Il periodo di 30 giorni può essere interrotto solo una volta dal responsabile del procedimento entro 15 giorni dalla domanda e solo per la richiesta di documentazione integrativa, che non sia già nella disposizione dell’amministrazione o che non possa essere acquisita autonomamente dalla PA.

Trascorso il termine dei 30 giorni, l’agibilità si intende attestata nel caso sia stato rilasciato il parere dell’ASL (art. 5, comma 3, lett. a) del DPR 380/2001). In caso di autodichiarazione, il termine per la formazione del silenzio-assenso è di 60 giorni.

Leggi l’analisi dell’iter del permesso di costruire: Permesso di costruire: dalla domanda all’adozione del provvedimento

Dal web


Dal web

Gli Speciali

5 Commenti

  1. Vorrei sapere come ottenere un certificato di inagibilità, ai fini dell’esonero dal pagamento dell’IMU, naturalmente per un immobile sito nel Comune dell’Aquila.
    Si ottiene soltanto quello per l’agibilità? Si può abitare una casa inagibile?
    Grazie.

  2. Buon pomeriggio vorrei sapere cosa succede se il certificato non è stato mai richiesto e dopo anni lo si richiede e cosa fare nel caso in cui la costruzione ha delle modifiche rispetto al progetto iniziale…grazie

  3. Salve, vorrei sapere cosa succede se il certificato non è stato mai richiesto e dopo anni lo si richiede e cosa fare nel caso in cui la costruzione abbia delle modifiche rispetto al progetto iniziale…grazie

Scrivi un commento