In questi ultimissimi giorni abbiamo analizzato le novità per l’edilizia che ci siamo ritrovati nella Legge di Stabilità licenziata dal Consiglio dei Ministri nella serata di martedi 15 ottobre. Abbiamo visto: la proroga a tutto il 2014 della Detrazione 50% (comprensiva di Bonus Mobili e della Detrazione 65% (altrimenti detta Ecobonus). Per approfondire, leggi Proroga 2014 Detrazione 50% e 65%: ecco come cambieranno i Bonus.

Altra novità, la TRISE, che sostituirà Imu e Tares.

I nostri colleghi di LeggiOggi.it hanno messo on line il testo della Legge di Stabilità licenziato dal Consiglio dei Ministri il 15 ottobre.

Continuando a scavare tra le righe della Legge di Stabilità, si scopre un’altra novità, questa volta negativa. La “Finanziaria” per il 2014 contiene misure di razionalizzazione della spesa pubblica, e tra queste misure compare la cancellazione del fondo da 628 milioni creato per liberare gradualmente dall’obbligo del pagamento dell’imposta Irap i professionisti che non hanno dipendenti e utilizzano pochi beni strumentali, cosa che succede spesso negli studi di progettazione (architetti, ingegneri e geometri). Dunque, il fondo, è scomparso. Puff!

Ecco com’era distribuito negli anni: 188 milioni di euro per il 2014, 252 milioni per l’anno 2015 e 242 per il 2016.

Lo aveva stabilito la Finanziaria del Governo Monti (legge 228/2012, articolo 1, comma 515), ma ora il fondo non c’è più.  All’epoca, i professionisti tecnici erano stati molto contenti della misura adottata. Gli architetti vi avevano visto un segnale da parte del Parlamento che l’importanza del ruolo dei Tecnici  per la ripresa e lo sviluppo del Paese.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

Scrivi un commento