Sono 50 i milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Lazio a favore delle PMI, delle ESCO e dei Consorzi del territorio per il finanziamento a tasso agevolato di interventi e progetti relativi a misure di risparmio energetico, impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili (impianti fotovoltaici per autoconsumo e impianti a biogas), impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

Il termine per la presentazione delle domande è il 30 giugno 2014 e, in ogni caso, a sportello fino a esaurimento delle risorse.

Il finanziamento rientra nella fattispecie di mutuo chirografario e può coprire fino al 100% dell’investimento ammissibile al netto dell’IVA. Il finanziamento agevolato può coprire fino al 75% del costo dell’investimento, il restante 25% è, invece, a tasso ordinario. La cifra minima finanziabile è di 100.000 euro fino a un importo massimo di 5 milioni di euro per una durata massima di 10 anni.

Nel caso di impianti fotovoltaici su tetto, la produzione di energia è agevolata solo se la capacità produttiva teorica è inferiore al doppio dei consumi di energia elettrica utilizzata per l’ultimo anno solare.

Quindi, ad esempio, nel caso di un impianto fotovoltaico da 100 kWp che lavora a 1.200 ore equivalenti, la producibilità è pari a 120.000 kWh anno. Tale producibilità dovrà essere inferiore al doppio dei consumi elettrici dell’ultimo anno… quindi ad esempio, se l’utente ha consumato 200.000 kWh, la producibilità deve essere inferiore a 400.000 kWh. In questo caso la condizione di accesso al bando sarebbe dunque rispettata.

Per ulteriori dettagli ed esempi di interventi finanziabili, si può consultare la seguente presentazione Presentazione Fondo di promozione dell’efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile – Regione Lazio.

Tutte le informazioni sul bando possono essere trovate sul sito di sviluppo.lazio.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento